02:07 06 Dicembre 2019
MS-21 presentato a Irkutsk

Medvedev: con l’MS-21 la Russia ha dimostrato competenza nell'industria aeronautica

© Sputnik . Alexander Astafyev
Mondo
URL abbreviato
2100
Seguici su

Il successo dei primi test di volo dell’aereo di linea Irkut MS-21 e dell’elicottero Kamov Ka-62 dimostrano che la Russia ha mantenuto la sua competenza nell’industria aeronautica. Lo ha dichiarato il premier russo Dmitry Medvedev nel corso di una riunione con i suoi sottoposti.

"Questi eventi sono davvero straordinari per il paese e vista la loro sporadicità ad un certo punto sembrava che avessimo perso la nostra competenza nell'industria aerospaziale. Ma negli ultimi anni è stato dimostrano che questo non è assolutamente vero, e la dimostrazione è la costruzione del Sukhoi Superjet e ora dell'MS-21. Ma anche l'elicottero Ka-62 è, ovviamente, una novità fondamentale per noi", ha detto Medvedev.

L'MS-21 rappresenta una famiglia di aerei passeggeri di nuova generazione, che dovrebbe fare concorrenza con l'Airbus A320 e il Boeing 737 e sostituire i sovietici Tu, Yak e An. L'aereo potrà trasportare fino a 211 passeggeri.

È il primo aereo russo costruito con ali in materiali compositi, il che garantisce ottime caratteristiche aerodinamiche. Le innovazioni implementate nell'aereo garantiscono un risparmio di carburante, la riduzione di emissioni nocive e del rumore, e permette una più alta velocità di crociera. Con i nuovi materiali compositi si è riusciti a ridurre sensibilmente il peso del rivestimento.

La produzione di nuovi aerei permetterà alle compagnie aeree russe di ampliare la propria flotta aerea senza dover acquistare aerei stranieri. Ci si aspetta che i primi 50 aerei verranno acquistati dall'Aeroflot. Le prime consegne sono previste per la fine del 2018.

Correlati:

MS-21 effettua primo volo a Irkutsk
Il concorrente cinese dell’aereo russo MS-21 ha spiccato il volo per primo
Rogozin annuncia primo volo dell’aereo di linea MS-21
Tags:
Industria aerospaziale, aereo, Irkut MS-21, Dmitry Medvedev, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik