17:25 22 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Le reliquie di San Nicola arrivano a Mosca per la prima volta

    Sondaggio: 80% dei russi sostiene trasporto di reliquie nel paese per il culto dei santi

    © Sputnik.
    Mondo
    URL abbreviato
    423050

    La maggior parte dei russi (83%) è d’accordo all’esposizione delle reliquie per il culto dei santi portate da altre nazioni, considerato che le reliquie diventerebbero così accessibili alle persone che non possono andare all'estero. É stato affermato dal sondaggio condotto dal Centro di ricerca per l’opinione pubblica russo (VTsIOM).

    Le reliquie di San Nicola, conservate a Bari, per la prima volta sono state portate in Russia. Dal 21 maggio resteranno nella Cattedrale del Cristo Salvatore. Dalle ore 13.00 del 22 maggio è stato dato il libero accesso ai pellegrini. L'accesso alle reliquie è possible fino al 12 luglio dalle 8:00 fino alle 21:00. In precendeza il servizio stampa della Guardia Nazionale russa ha dichiarato a RIA Novosti che più di 80 000 persone sono giunte per adorare le reliquie di San Nicola nei primi 5 giorni della loro permanenza a Mosca.

    Secondo il sondaggio le precedenti introduzioni di cimeli e reliquie per il culto dei santi provenienti da altri paesi nel nostro paese sono percepite con comprensione e approvazione: l'iniziativa è sostenuta dall'83% dei russi". La motivazione principale dei sostenitori è che le reliquie in questa maniera sono più accessibili ai credenti. Solo l'11% si è espresso contro, dichiarando che "i santi non dovrebbero essere disturbati trasportandoli da un luogo all'altro".

    Si osserva che l'81% dei russi sanno che lunedì a Mosca nella Cattedrale del Cristo Salvatore saranno esposte le reliquie di San Nicola per il culto del santo. Secondo i sociologi, il 52% ha risposto di "conoscere bene questo", mentre il 29% hanno sentito della notizia senza conoscerne i dettagli. Solo il 18% degli intervistati ha detto di sentirne parlare per la prima volta.

    Due terzi vorrebbero venerare le reliquie

    Il desiderio di venerare le reliquie di San Nicola è stato espresso da due terzi degli intervistati secondo i risultati del sondaggio. Così il 72% vorrebbe venerare le reliquie. Alla domanda "perché vogliono vedere le reliquie di San Nicola, il 23% ha risposto di voler chiedere salute e protezione dalle malattie, mentre il 18% di essere devoti al santo.

    L'interesse e il rispetto dimostrati non solo indicano il grado di religiosità dei russi, ma anche desiderio di riunirsi attorno ai valori alla base della dottrina cristiana. Il culto delle reliquie è un atto di rispetto per la vita spirituale di un santo e un appello nella speranza di un aiuto. È evidente che questo sia uno degli eventi più importanti dell'anno" ha commentato i risultati del sondaggio il direttore delle pratiche di analisi politica e di consulenza VTsIOM Michael Mamonov.

    Il sondaggio "VTsIOM-Sputnik" è stato condotto tra il 23 e il 24 maggio 2017 tra i russi dai 18 anni in poi. Per il sondaggio sono state condotte interviste telefoniche mediante la selezione di numeri fissi e mobili su un campione di 1200 persone.

    Correlati:

    Enorme fila alla cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca per le reliquie di San Nicola
    Le reliquie di San Nicola a Bari prima del viaggio a Mosca
    Le reliquie di San Nicola arrivano a Mosca nella cattedrale del Cristo Salvatore
    Le reliquie di San Nicola arrivano a Mosca per la prima volta
    Tags:
    Religione, reliquie, religione, rappresentanti religiosi, chiesa, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik