16:11 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Pentagono

    A Mosca si commentano le parole del Pentagono sui rischi dei soldati USA in Siria

    © AFP 2017/ STAFF
    Mondo
    URL abbreviato
    111879402

    I soldati americani in Siria non correranno rischi solo dopo aver lasciato il Paese, ha dichiarato il presidente della commissione Affari Costituzionali della camera alta del Parlamento russo Andrey Klishas.

    "I militari del Pentagono a quanto pare non si rendono conto che le minacce contro i loro uomini cesseranno non appena se ne andranno dal territorio sovrano della Siria, dopo averlo occupato in violazione di tutte le norme del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite," — ha dichiarato il senatore.

    Intervenendo venerdì in una conferenza stampa a Washington, il capo dello Stato Maggiore congiunto delle Forze Armate americane (Joint Chiefs of Staff), il generale Joseph Dunford, ha assicurato la Russia che non avranno seguito i bombardamenti in Siria a condizione che i soldati americani non corrano rischi.

    In precedenza il portavoce del Pentagono aveva riferito che la coalizione guidata dagli Stati Uniti aveva attaccato le posizioni delle forze governative siriane nella zona di Al-Tanf. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha bollato queste azioni di Washington "illegittime e illegali."

    Correlati:

    Il Pentagono ha definito le condizioni per un nuovo attacco in Siria
    Il Pentagono ha permesso di riesaminare il numero delle truppe in Iraq e in Siria
    Assad: "Trump non ha linea, in USA tutti politici mentono e si piegano ad establishment"
    Assad: Usa dietro i conflitti in Siria e Venezuela
    In Siria 228 centri abitati liberati dalle forze filo-Assad dall'inizio dell'anno
    Assad: l'Occidente usa i negoziati di Ginevra ed Astana per coprire i terroristi
    Tags:
    Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Bombardamenti in Siria, crisi in Siria, Coalizione USA anti ISIS, Esercito della Siria, Pentagono, Andrey Klishas, Joseph Dunford, Russia, USA, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik