15:48 24 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 17°C
    Il ministro degli Esteri della Polonia Witold Waszczykowski

    Varsavia stabilisce condizioni per accoglienza rifugiati

    © AFP 2017/ Attila Kisbenedek
    Mondo
    URL abbreviato
    941632

    La Polonia accoglierà solo i rifugiati che vorranno vivere nel paese ha dichiarato il Ministro degli esteri polacco Witold Waszczykowski in una intervista con la testata tedesca Die Welt.

    La Polonia ha rifiutato di accettare nel proprio territorio i rifugiati nell'ambito del programma di ridistribuzione dell'Unione Europea. Il Premier del paese Beata Szydło ha dichiarato che è la posizione ufficiale del governo polacco.

    "Non è necessario ridistribuire i rifugiati contro la loro volontà. Le persone che fuggono dalla guerra in Siria o da altri paesi non cercano solo una vita confortevole ma anche una maggiore prosperità. I rifugiati preferiscono andare in Germania, Belgio, Austria e Svezia perché li ottengono maggiore sostegno economico" ha dichiarato Waszczykowski.

    Con questo ha assicurato che il governo della Polonia "rimane aperto ai rifugiati provenienti da zone di guerra quando raggiungono i nostri confini".

    Martedì l'eurocommissario per l'immigrazione per gli affari interni e per la cittadinanza Dimitris Avramopoulos ha detto che la Commissione europea intende imporre a Polonia e Ungheria delle sanzioni se esse nel giro di un messe non inizieranno ad accettare i rifugiati che giungono in Italia e Grecia.

    A settembre 2015 il capo del Ministero degli Affari Interni della UE con la maggioranza dei voti ha deciso di ridistribuire in 23 dei 28 paesi della Comunità, oltre ai già concordati 40 000 richiedenti asilo, ancora altri 120.000 rifugiati nell'UE.

    Correlati:

    Austria raggiunge limite massimo di rifugiati
    Ungheria, entrano in vigore le modifiche alla legge sui rifugiati
    Migranti, molti greci sovrastimano numero dei rifugiati nel Paese
    Yle: il flusso di rifugiati non è riuscito a rovinare i rapporti russo-finlandesi
    Fuggire dai rifugiati: perché gli europei occidentali migrano verso Est
    Tags:
    migranti, Immigrazione, rifugiati, Ridistribuzione dei migranti, immigrazione, il ministero degli Esteri, Beata Szydło, Witold Waszczykowski, il ministro degli Esteri polacco, Polonia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik