01:11 22 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 11°C
    Una delle isole al centro della disputa tra Cina e Giappone nell'arcipelabio Senkaku (in giapponese) e Diaoyu (in cinese).

    Caccia giapponesi decollano per allarme drone cinese

    © AP Photo/ Xinhua, File
    Mondo
    URL abbreviato
    176433

    I caccia delle forze di autodifesa giapponesi si sono alzati in volo dopo che un drone cinese è entrato nella regione delle isole contese di Senkaku (nome cinese Diaoyu), comunica il Ministro della difesa giapponese Tomomi Inada.

    "L'entrata del drone è una violazione della sovranità del nostro paese. Crediamo che questo significhi la violazione dello spazio aereo" ha detto il Ministro in una conferenza stampa.

    Il drone è decollato da una nave cinese entrata nel bacino in prossimità delle isole. In risposta il  Giappone ha fatto decollare i suoi caccia F-15.

    Secondo i dati del servizio giapponese per la sicurezza in mare, giovedì mattina quattro navi cinesi sono entrate nelle acque territoriali del Giappone nelle vicinanze dell'isola di Senkaku. Poi, da una di esse è decollato un drone. L'uso di droni da parte della Cina nella zona dell'isola si osserva per la prima volta. Il Ministero degli esteri giapponese ha presentato una protesta dopo presso l'ambasciata cinese.

    L'ultima volta che le navi cinesi sono entrate nelle acque territoriali del Giappone è avvenuto l'8 maggio. Di conseguenza presso l'ufficio del Premier è stato creato il cosiddetto centro di risposta.

    Le isole Senkaku sono causa di controversia tra Cina e Giappone. Il Giappone afferma di occuparle dal 1895, mentre Pechino ricorda che sulla carte geografiche giapponesi del 1783 e 1785 le Diaoyu erano indicate come territorio cinese. Dopo la seconda guerra mondiale le isole sono finite sotto il controllo degli Stati Uniti e restituite al Giappone nel 1972. Sia Taiwan che la Cina continentale ritengono che il Giappone le occupi illegalmente. Tokyo a sua volta sositene che Cina e Taiwan abbiano iniziato a pretendere le isole dal 1970 quando è stato reso noto che i fondali sono ricchi di giacimenti minerari.

    Correlati:

    Diplomazia Giappone segnala flotta cinese presso isole Senkaku
    Cina: quasi 40 aerei ed elicotteri russi per Aviadarts
    La Cina piazza lanciarazzi su scoglio conteso nel Mar Cinese Meridionale
    Giappone riconosce alla Corea del Nord “raggiungimento di progresso tecnologico”
    Neopresidente Moon: inviati speciali in Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti
    Tags:
    Relazioni Internazionali, Diplomazia Internazionale, isole contese, Dispute territoriali, relazioni diplomatiche, il ministero degli Esteri, Tomomi Inada, Taiwan, Giappone, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik