14:31 26 Luglio 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    La bandiera dell'Albania

    L'ex comandante Haradinaj è il candidato premier del Kosovo

    © Sputnik. Илья Питалев
    Mondo
    URL abbreviato
    61150311

    L'ex comandante dell'esercito di Liberazione del Kosovo, il KLA, Ramos Haradinaj, accusato dalla Serbia di numerosi crimini di guerra, si è candidato alla carica di primo ministro della repubblica autoproclamata alle prossime elezioni parlamentari.

    Della nomina del leader dell'Alleanza per il futuro del Kosovo, la ABK, con la creazione di un'ampia coalizione di partiti, ha riferito la RTC, Radio e la televisione del Kosovo, riferendosi alla commissione elettorale centrale a Pristina. In campagna elettorale con la coalizione di ABK è entrata anche "Iniziativa per il Kosovo", in precedenza all'opposizione con il partito Democratico del Kosovo, il PDK, del presidente di Hashim Thaci, con cui andranno alle urne, più altri partiti e movimenti.

    "Senza dubbio questa coalizione sarà la vincitrice l'11 giugno. Il leader di questo Stato deve essere una persona che gode di fiducia e questa persona è Haradinaj" ha riportato la RTC citando una dichiarazione della direzione del partito in conferenza stampa. Haradinaj ultimamente ha minacciato di sottrarre territorio al sud della Serbia, tra cui la città di Niš, e rifiuta di accettare un accordo di demarcazione con il Montenegro, che il Parlamento del Kosovo non può ratificare da quasi due anni.

    Il ministero degli Esteri russo ha richiamato l'attenzione sulle "dichiarazioni aggressive del kossovaro albanese contro Belgrado". Mosca ha ritenuto inaccettabile la mancanza di un'adeguata risposta da parte delle autorità di Pristina,Unione Europea e gli Stati Uniti, per queste "sfrenate ed estremiste dichiarazioni". Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che questo episodio dimostra che "la principale fonte di instabilità regionale è questo pseudogoverno e una cieca indulgenza verso le aspirazioni della Grande Albania, questo conduce ad alimentare conflitti interetnici, potenzia il conflitto nei Balcani". 

    Il politico albanese nel 2004-2005 ha guidato il governo della repubblica, poi la sua "Alleanza per il futuro del Kosovo" è entrata in radicale opposizione con le autorità. Alla fine di aprile, la corte d'appello francese di Colmar ha respinto la richiesta di estradizione in Serbia di Haradinaj, che è stato arrestato dall'Interpol. Il primo ministro e il presidente eletto della Serbia Aleksandar Vucic a questo proposito, ha accusato la Francia e altri paesi Occidentali, di applicare un doppio standard e di ipocrisia.

    Belgrado sospetta Haradinaj di crimini di guerra durante il conflitto armato in Kosovo e Metohija nel 1998-1999. Le autorità serbe hanno riportato 108 capi d'accusa, tra cui il terrorismo, organizzazione di un gruppo criminale e l'uccisione di decine di civili serbi. Per due volte è stato processato per crimini di guerra al tribunale Internazionale dell'Aia, ma è stato assolto.

    Correlati:

    Presidente del Kosovo rivela data delle elezioni parlamentari anticipate
    Il ministero degli esteri russo condanna l'idea di collegare il Kosovo all'Albania
    Crimini di guerra in Kosovo
    Tags:
    elezioni, Kosovo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik