15:53 24 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 17°C
    Turkish Stream

    La Serbia entrerà nel Turkish stream?

    © Foto: TurkStream
    Mondo
    URL abbreviato
    11051151

    Il ministro dell'energia serbo Aleksandar Antic ha recentemente dichiarato che al momento il progetto Turkish stream copre solo la costruzione di un gasdotto tra Russia e Turchia, ma la Serbia sta monitorando con attenzione il progetto per unirsi se evolverà nel prossimo futuro.

    "La Serbia ha solo una fonte di approvvigionamento di gas, attraverso l'Ungheria, quindi abbiamo bisogno di diversificazione" ha detto il ministro. 

    Commentando questa dichiarazione, Jelica Putnikovic, redattrice capo del giornale Balcan Magazin e specialista per l'energia, ha detto a Sputnik, che recentemente si è deciso di costruire un secondo tubo del Turkish stream, progettato per i consumatori europei, ma non è chiaro come il "combustibile blu" arriverà, perché manca un gasdotto al confine turco-greco verso l'Europa, e nel TAP,Trans Adriatic Pipeline, questa capacità rimane inutilizzata.

    Secondo l'esperta, la Serbia non ha ancora figurato come rientrare nel Turkish stream.

    "Quindi le probabilità che la Serbia troverà il suo posto in questo sistema, sono estremamente piccole. Inoltre, è necessario considerare la situazione politica  instabile in Macedonia, non solo gli investitori che hanno accettato di costruire il gasdotto al confine turco-greco.

    Per quanto riguarda il Nord stream-2, destinato a sostituire la rotta di transito del gas attraverso l'Ucraina, se non siamo d'accordo su un'altra opzione direttamente con la Russia, dovremo pagare per il transito di gas attraverso tutta l'Europa. Credo che la Serbia debba insistere sul fatto che è stato trovato un compromesso con la Gazprom. Può essere, che in Europa ci siano gli investitori che decidono di finanziare la costruzione di un gasdotto attraverso il territorio dei Balcani. E se questo accadrà, è necessario insistere sul fatto che non avvenga attraverso il territorio della Grecia, Bulgaria e Romania, ma attraverso il territorio del nostro paese".

    L'esperta ricorda che recentemente Bucarest ha dichiarato estremo interesse per il gasdotto e la Serbia deve semplicemente rispondere a tali segnali inviati dai suoi vicini.

    Correlati:

    Serbia, Vucic: per essere un paese sviluppato abbiamo bisogno del gas russo
    Peskov commenta intenzioni della Serbia di acquistare S-300
    Ungheria: seconda recinzione per i migranti al confine con la Serbia
    Tags:
    costruzione di gasdotto, Serbia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik