01:56 25 Giugno 2018
Candidati delle elezioni più discusse e contestate della storia americana: Hillary Clinton e Donald Trump

Sondaggio rivela: maggioranza americani vuole commissione d'inchiesta sulla Russia

© REUTERS / Jonathan Ernst
Mondo
URL abbreviato
454

Più di tre quarti degli americani (78%) è favorevole alla creazione di una commissione indipendente o alla nomina di un procuratore speciale per indagare "l'ingerenza russa" nelle elezioni presidenziali di novembre, emerge da un sondaggio condotto dal canale televisivo NBC insieme al giornale Wall Street Journal.

Secondo i dati del sondaggio, solo il 15% degli intervistati vuole che a condurre l'inchiesta sia il Congresso degli Stati Uniti con entrambe le camere, come di fatto sta succedendo ora.

Allo stesso tempo ritiene credibile l'organo legislativo principale del Paese circa il 40% degli americani in base ai dati del sondaggio. La credibilità dell'FBI è condivisa dal 65% degli americani.

Il sondaggio è stato condotto dopo che il 9 maggio il presidente Donald Trump ha licenziato il direttore dell'FBI James Comey, mentre conduceva l'inchiesta sulla "pista russa" alle elezioni.

Circa il 46% degli intervistati, tra cui il 74% dei democratici, crede che il licenziamento di Comey sia legato con il desiderio di Trump di rallentare le indagini. Circa il 38% degli americani, tra cui i 2/3 dei repubblicani, al contrario ritiene che l'allontanamento del funzionario sia dovuto all'inchiesta dello scorso anno contro l'ex segretario di Stato e candidata alla Casa Bianca Hillary Clinton.

Per l'istituzione di una commissione speciale o la nomina di un procuratore speciale precedentemente si erano schierati alcuni politici americani. Tuttavia finora né il Congresso né la Casa Bianca hanno avallato questa idea.

Comey conduceva l'inchiesta contro Trump per i suoi presunti "legami con la Russia", smentiti sia dall'attuale amministrazione della Casa Bianca che al Cremlino.

Allo stesso tempo anche la rivale di Trump alle scorse presidenziali Hillary Clinton aveva accusato Comey di aver contribuito alla sua sconfitta, annunciando la nuova inchiesta contro di lei a 10 giorni dalle elezioni.

La Russia ha ripetutamente smentito le accuse dell'intelligence statunitense riguardo i tentativi di influenzare il corso delle elezioni: il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov ha definito "assolutamente infondata" questa tesi.

Il sondaggio della NBC e del Wall Street Journal è stato condotto dall'11 al 13 maggio tramite interviste telefoniche su un campione di 800 cittadini maggiorenni. Il margine di errore è di 3 punti percentuali e mezzo.

Correlati:

Senato americano otterrà rapporti finanziari per indagine su legami tra Trump e Russia
Trump critica ancora ex direttore FBI per archiviazione di Hillary Clinton su emailgate
USA, senatore neocon Graham: “non siamo una nazione unita senza punire la Russia”
Tags:
Giustizia, politica interna, Società, Sondaggio, Presidenziali USA 2016, Casa Bianca, Wall Street Journal, NBC news, Congresso USA, FBI, James Comey, Donald Trump, Hillary Clinton, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik