02:48 23 Settembre 2018
Incontro tra Sergei Lavrov e Donald Trump alla Casa Bianca, Washington

Il reporter che ha fotografato l’incontro Lavrov-Trump risponde alle accuse dei media USA

© Foto: Twitter/MFA Russia
Mondo
URL abbreviato
5193

Il fotoreporter Alexandr Shcherbak, che ha coperto l'incontro tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha definito “assurdo” il calmore mediatico sollevato negli USA per la pubblicazione della foto dell’evento.

La pubblicazione della foto dell'incontro Lavrov-Trump, scattata dal fotografo della delegazione russa, ha creato un terremoto mediatico negli Stati Uniti. La Casa Bianca aveva interdetto l'incontro alla stampa per evitare eventuali speculazioni, consentendo solo l'accesso dei due fotografi ufficiali delle due parti. Mentre però i media USA non hanno diffuso alcuna foto, attenendosi ai dettami della Presidenza, i media russi hanno immediatamente diffuso la foto dell'incontro. Alle proteste dei giornalisti americani il portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha risposto dicendo che Mosca non ha ricevuto alcuna richiesta di non pubblicare le foto dell'incontro.

"Mi appello ai giornalisti americani chiedendo loro di non perdere il loro senso di dignità professionale e non gettare sugli altri la responsabilità del fallimento nell'organizzare della copertura mediatica dell'evento. Faccio il fotografo professionista da molti anni e devo confessare che è la prima volta che sento accuse tanto assurde e deliranti", ha scritto Shcherbak sulla sua pagina Facebook.

Correlati:

Nei media americani si discute se pubblicare o meno le foto di Trump con Lavrov
Incontro Lavrov-Trump, Zakharova: media USA in agonia intellettuale
Trump riceve Lavrov alla Casa Bianca
Tags:
accuse, Fotoreporter, foto, Incontro, Casa Bianca, Donald Trump, Sergej Lavrov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik