11:14 06 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
24813
Seguici su

L'Ucraina esige rispetto, non può essere considerata un paese di terzo grado, ha dichiarato il primo ministro Vladimir Groysman, commentando la liberalizzazione del regime dei visti con l'Unione Europea.

Lo riporta il canale tv 112 Ucraina. Secondo il politico è tempo per gli ucraini per "riavere rispetto".

"Non siamo persone di serie b o un paese del terzo grado" ha detto il politico, giudicando il regime senza visti con l'Unione Europea una "restaurazione della giustizia" e "una grande vittoria degli ucraini".

"Noi dobbiamo essere rispettati, siamo un paese pacifico, accogliente, aperto e sincero e chiediamo il rispetto"ha concluso il premier ucraino.

Nel mese di dicembre 2015 la Commissione europea ha riferito che Kiev ha rispettato tutti i requisiti per il regime dell'abolizione dei visti, tuttavia, l'adozione della soluzione è stata più volte rinviata. Il consiglio dei ministri dell'Unione Europea ha approvato la concessione del diritto al visto di ingresso per gli ucraini per un periodo non superiore a 90 giorni nell'arco di sei mesi.

Correlati:

Deputato della Duma chiede a Kiev di togliere dalla Costituzione ucraina la Crimea
Kiev discuterà con gli esperti americani la possibilità di importare carbone
USA, ministro Esteri ucraino incontra Trump per rafforzamento cooperazione con Kiev
Tags:
Abolizione dei visti con Ucraina, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook