16:10 18 Luglio 2018
Vladimir Putin e Benjamin Netanyahu

Siria, Israele favorevole alla zona di de-escalation proposta da Russia ma con riserve

© AP Photo / Jim Hollander, Pool
Mondo
URL abbreviato
4113

Le autorità israeliane hanno avvisato Mosca che Israele non sarà vincolato dall'iniziativa russa di istituire una zona di de-escalation in Siria, nelle quali sarà interdetto il volo dell'aviazione militare. Lo ha rifertio “Al Arabiya”.

Tel Aviv ha accolto con favore l'istituzione di una zona di de-escalation nella parte meridionale della Siria, vicino al confine con Israele e Giordania. Tuttavia Israele si riserva la possibilità di intraprendere azioni militari in caso di necessità ovvero nei casi in cui sia a rischio la sicurezza nazionale.

Il tema della creazione della zona cuscinetto in Siria, secondo i media israeliani, è stato discusso in una conversazione telefonica tra il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. L'ufficio stampa del Cremlino ha comunicato solo che Putin e Netanyahu hanno discusso "la situazione del processo di pace in Medio Oriente ed i problemi della crisi siriana". I media israeliani hanno sottolineato che il primo ministro nel corso del colloquio ha detto che Israele non tollererà la presenza dell'Iran in Siria.

Correlati:

Russia-Israele, telefonata Putin-Netanyahu
Ministero Esteri d'Israele convoca ambasciatore turco dopo parole Erdogan su Gerusalemme
Russia, ambasciatore Palestina: soluzione conflitto è nell’interesse anche di Israele
Tags:
riserve, accordi, Conflitto, sicurezza nazionale, risoluzione, Situazione in Siria, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, Israele, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik