18:41 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
20815
Seguici su

I curdi siriani intendono usare armi americane per costruire una “Siria libera”. Lo ha dichiarato il rappresentante ufficiale della milizia curda YPG Redur Xelil.

"Costruiremo una Siria in cui tutte le persone possano vivere insieme liberamente con il sostegno delle forze della coalizione internazionale, sconfiggendo le forze nemiche", ha detto Xelil.

Mercoledì scorso, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha approvato il piano delle milizie curde in Siria che combattono contro il sedicente Stato islamico, nonostante le obiezioni turche. Il Pentagono ha riferito che gli Stati Uniti intendono concedere ai curdi una "serie limitata" di armi necessarie per la liberazione della città di Raqqa occupata dall'ISIS..
Xelil ha accolto favorevolmente la decisione degli Stati Uniti, definendola però "tardiva".

Correlati:

La Russia invierà l'artiglieria in Siria per proteggere i propri soldati
I curdi temono che l'accordo sulla de-escalation mini l'unità della Siria
La Siria che lotta e resiste contro le nuove sanzioni degli Stati Uniti
Tags:
libertà, Supporto, Cooperazione, Armi, Situazione in Siria, Lotta al terrorismo, Coalizione internazionale, ISIS, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook