16:39 20 Luglio 2018
Reggimento Immortale

Ambasciatore USA: l'immagine del "Reggimento Immortale" rimarrà nella mia memoria

© Sputnik . Vladimir Astaplovich
Mondo
URL abbreviato
4342

L'ambasciatore USA in Russia John Tefft ha detto che l'immagine della marcia del Reggimento Immortale rimarrà per sempre nella sua memoria come simbolo della vittoria nella Seconda guerra mondiale e dell'alto prezzo pagato per la sua realizzazione dai popoli dell'Unione Sovietica.

Il diplomatico ha ricordato che, nonostante le differenze ideologiche, i popoli degli Stati Uniti e dell'Unione Sovietica hanno combattuto insieme contro il nemico comune e i loro discendenti non devono dimenticare le persone che hanno sacrificato la loro vita per raggiungere la pace e la libertà.

"Una delle immagini più toccanti che rimarranno per sempre nella mia memoria di questi anni trascorsi in Russia, sarà il corteo del "Reggimento Immortale" nel Giorno della Vittoria. Osservo come decine di migliaia di russi sfilano con i volti dei tanti eroi defunti, ricordando le perdite umane che è costata la Seconda guerra mondiale, particolarmente elevato è stato il prezzo pagato dai popoli dell'Unione Sovietica" ha scritto Tefft nel suo blog su Livejournal. 

"Per i russi, come per gli americani, i veterani, uomini e donne che abbiamo conosciuto, i nostri parenti, saranno sempre nei nostri cuori. Ma, purtroppo, il tempo è inesorabile. Ogni anno i nostri veterani sono sempre meno. Siamo di meno anche noi, chi tra noi li conosceva, come fratelli e sorelle, padri e madri, nonni e nonne. Per molti giovani in questi giorni, il loro eroismo è storia. Ecco perché questi atti di memoria sono così importanti" ha detto l'ambasciatore americano.

"Ricordando i nostri eroi e i sacrifici da loro sopportati", ha detto l'ambasciatore, dobbiamo anche ricordarci "perché tutto questo è avvenuto".

"Certo, hanno combattuto per la vostra casa e la vostra famiglia, ma oltre a questo, hanno combattuto per qualcosa di più. Hanno combattuto per un'idea di pace e di libertà in tutto il mondo, un mondo in cui il futuro non si sceglie con le armi ma nei seggi elettorali; dove non i dittatori e i loro eserciti, i loro guadagni hanno il diritto di controllare il destino delle persone. Tutti noi stiamo godendo dei frutti conseguiti nella pace e nel benessere, i rapporti tra i due paesi si basano sulla legge, e non sul principio del "chi è più forte ha ragione", saremo per sempre in debito con loro" ha detto Tefft.

L'ambasciatore ha sottolineato che "per questo vale ancora la pena combattere" e "possiamo lavorare insieme per questo proposito", scegliendo questa strada."Così come hanno fatto molti anni fa i nostri padri, nonni e bisnonni. Nonostante le differenze ideologiche, governative, i nostri bisnonni, semplici americani e i russi, milioni dei quali hanno dato la loro vita, milioni la cui vita è totalmente cambiata a causa della guerra, si sono uniti per una giusta causa. Senza dubbio, possiamo fare lo stesso oggi, seguendo il loro esempio", ha aggiunto. 

Tefft ha accompagnato questo commento con l'immagine del corteo del Reggimento Immortale.

Correlati:

Anche Putin prende parte alla marcia del Reggimento Immortale
A Mosca inizia la marcia del Reggimento immortale"
Il Reggimento Immortale torna a Roma
Tags:
Giorno della Vittoria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik