19:39 24 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
6141
Seguici su

Una società statale cinese conduce una joint venture con una società della Corea del Nord, che è sotto sanzioni Onu dal 2009 a causa del collegamento con il programma nucleare di Pyongyang, scrive il Wall Street Journal, con riferimento agli archivi aziendali e governativi.

La società cinese LIMAC Corporation e la società della Corea del Nod Ryonbong General Corporation, hanno deciso di istituire una joint venture nel 2008 per la produzione di tantalio, niobio, zirconio, e altri minerali necessari per produrre non solo cellulari e computer, ma anche per la costruzione di reattori nucleari e missili, scrive il giornale.

Gli esperti dell'ONU a febbraio hanno presentato un rapporto secondo il quale la Corea del nord ha ricevuto dei componenti di missili e aerei leggeri attraverso la Cina, e attraverso compagnie prestanome che hanno accesso al sistema finanziario internazionale.

Come segnala il quotidiano gli USA hanno imposto delle sanzioni contro la compagnia Ryonbong nel 2005, dichiarando che la compagnia fosse collegata ad armi di distruzione di massa; Washington ha successivamente introdotto nella lista delle sanzioni dei tre affiliati della Ryonbong Corporation, di cui due erano in Cina. L'ONU ha anche imposto sanzioni alle imprese dalla Corea quattro anni più tardi nel 2009.

Lo scopo della joint venture Limac-Ryonbong non è chiaro al momento. Sayari Analytics, che si occupa di informazione finanziaria e di lavoro nel settore bancario di clienti del governo degli Stati Uniti, è riuscita a ricostruire la comunicazione tra le due società.

La testata segnala che da parte della società Ryongbong non è riuscita a ottenere commenti, mentre la società cinese in una e-mail ha detto di "non ha mai avviato operazioni commerciali su base continuativa" e la stessa Limac ha cercato nel 2009 di sciogliere la società.

Le tensioni in Asia sono aumentate negli ultimi mesi a causa di una serie di test missilistici della Corea del Nord. Gli USA dichiarano di non escludere l'opzione militare contro la Corea del Nord, ma intendono concentrarsi sulla pressione economica su Pyongyang con l'aiuto di sanzioni.

Nel 2016, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha rafforzato notevolmente le sanzioni in corso contro la Corea del Nord, comprese le misure commerciali, sull'esportazione di minerali, sugli armamenti e sul settore bancario per obbligare Pyongyang ad abbandonare il suo programma nucleare.

Correlati:

Corea del Nord pretende scuse da USA per tentativo di assassinio di Kim Jong-un
Corea del Nord come esempio della fase finale del collasso dell’imperialismo USA
Corea del Nord, Camera rappresentanti Usa vota nuove sanzioni
Corea Nord, media Cina: Pyongyang dice che Usa e Seul cercano di assassinare Kim Jong-un
10 foto della Cina che non avete mai visto
Corea del Nord, candidato ambasciatore Usa: nuove sanzioni se Cina non rispetterà impegni
Tags:
Cooperazione, programma militare, Cooperazione economica, programma nucleare, Sanzioni, programma, Cooperazione, ONU, Corea del Nord, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook