13:11 17 Novembre 2019
Dibattito in tv tra Marine Le Pen e Emmanuel Macron

Negli USA hanno trovato già il colpevole dei "Macron leaks"

© AFP 2019 / STRINGER / AFP
Mondo
URL abbreviato
21334
Seguici su

Hanno già tirato le somme gli ex collaboratori dello staff elettorale della candidata dei democratici alla Casa Bianca.

L'ex portavoce di Hillary Clinton durante la campagna elettorale Brian Fallon ha accusato con un tweet il presidente russo.

"Putin conduce una guerra contro le democrazie occidentali, e il nostro presidente è dalla parte sbagliata," — ha twittato Fallon.

Anche l'ex consigliere di Hillary Clinton Robby Mook ha accusato Mosca di aver violato la posta elettronica personale del candidato alla presidenza francese.

"Per coloro che pensano che la Russia si sta ritirando… trapelate le e-mail personali di Macron" — ha twittato Mook.

​In precedenza Hillary Clinton aveva ripetutamente e infondatamente accusato la Russia di aver violato le e-mail del suo staff elettorale e in generale di aver interferito nella campagna presidenziale americana dello scorso novembre.

Le autorità russe hanno più volte sottolineato di non interferire negli affari interni dei Paesi stranieri e non hanno alcuna relazione negli attacchi hacker.

Il secondo turno delle elezioni presidenziali francesi si svolgerà domenica 7 maggio.

Correlati:

In Francia autorità invitano i media a non pubblicare le informazioni trafugate a Macron
Sputnik e RT faranno causa riguardo le accuse da parte dello staff di Macron
Francia, sondaggio Elabe: Macron favorito con il 62% dei voti
Sondaggio: né Le Pen, né Macron possiedono statura presidenziale
"Macron si dimenticherà subito di una possibile Frexit, se diventerà presidente"
Macron avverte dal rischio di Frexit se la UE non farà riforme
Tags:
hacker, Elezioni presidenziali Francia 2017, Presidenziali USA 2016, Cremlino, Wikileaks, Emmanuel Macron, Hillary Clinton, Vladimir Putin, Francia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik