07:46 17 Ottobre 2017
Roma+ 11°C
Mosca+ 7°C
    Maria Zakharova

    Corte internazionale non sostiene dichiarazione di Kiev sull'occupazione della Crimea

    © Sputnik. Vladimir Pesnya
    Mondo
    URL abbreviato
    181654614

    La Corte internazionale di giustizia delle Nazioni Unite non ha sostenuto le dichiarazioni di Kiev sulla presunta “occupazione” della Crimea e sull'“aggressione” della Russia. Lo ha comunicato la portavoce del Ministero degli esteri russo Maria Zakharova.

    "La corte internazionale di giustizia ha preso una posizione di principio e non ha sostenuto le numerose e ben note dichiarazioni da parte ucraina circa la cosiddetta "aggressione" e "occupazione" della Crimea definendole non correlate con la natura del procedimento", ha detto la Zakharova.

    La portavoce ha detto che la corte non ha accolto nessuna delle misure cautelari richieste dall'Ucraina, e, contrariamente alle affermazioni da parte ucraina, nella decisione della corte non viene fatta parola circa la "repressione" e la "persecuzione" nei confronti dei tatari di Crimea e degli ucraini da parte della Russia.

    In precedenza il Ministero degli esteri russo ha invitato l'Ucraina a leggere attentamente la decisione della corte circa le accuse di Kiev contro Mosca.

    La Crimea è diventata una regione russa dopo il referendum di marzo 2014, al quale la maggior parte dei cittadini ha votato a favore della riunificazione con la Russia.

    Correlati:

    Nucleare, Kiev riprende a pagare smaltimento scorie a Mosca
    Ministero degli Esteri risponde a Kiev per la"vittoria" alla Corte Internazionale
    Vesti: il mondo degli affari a Kiev non ha intenzione di abbandonare la lingua russa
    In Ucraina dal primo maggio è aumentata del doppio l'importazione di gas
    La Banca Mondiale continua a vagliare la questione del finaziamento all’Ucraina
    Tags:
    Relazioni Internazionali, Diplomazia Internazionale, accuse, Processo, accuse, processo, Nazioni Unite, Ministero degli Esteri, Maria Zakharova, Europa, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik