05:43 08 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
10905
Seguici su

Il caccia russo di quinta generazione T-50 adesso può distruggere le navi. L’esperto militare Andrey Golovatyk in onda su radio Sputnik ha parlato dell’unicità del missile X-35UE, con il quale verrà equipaggiato il caccia. Hanno insegnato al caccia russo a distruggere le navi, scrive “Izvestia”.

L'armamento del velivolo da combattimento vedrà l'entrata del nuovo missile tattico X-35UE. Il missile è in grado di distruggere obiettivi in mare: dalle navi anfibie alle portaerei, e anche obiettivi a terra: fortificazioni e mezzi militari.

Il missile non teme la contraerea antimissile e i sistemi di disturbo elettronico.

Secondo gli esperti intervistati da "Izvestija", l'X-35UE renderà il T-50 non solo un caccia, ma una macchina da combattimento multifunzionale.

Il T-50 (progetto PAK FA) è un aereo russo di quinta generazione, che dovrebbe sostituire il Su-27. Il caccia è dotato di un'avionica moderna e di un phased array radar (radar orientabile a fascio). Si prevede che entro il 2020 i militari riceveranno 55 caccia.

Secondo un membro del presidium dell'organizzazione "Ufficiali della Russia", il colonnello della riserva Andrey Golovatyuk, il T-50 è considerato come uno dei più promettenti utilizzatori del moderno missile universale X-35UE.

"Il caccia è dotato di tecnologia stealth, avionica moderna e di conseguenza è uno degli aerei più moderni concepito dalla nostre menti. È un aereo che si posiziona tra i velivoli più moderni mai prodotti. Per quanto riguarda il missile, è un arma versatile, che può essere installata su diversi mezzi: navi, aerei, elicotteri e sistemi missilistici a terra. Per ora il caccia T-50 è considerato come uno dei suoi più promettenti utilizzatori" ha detto Andrey Golovatyuk in onda su radio Sputnik.

Ha anche parlato delle caratteristiche distintive del T-50 e l'X-35UE nel complesso.

"Qual è il know-how di questo razzo usato congiuntamente con un caccia? Essi possono distruggere gli obiettivi nemici, senza entrare nella zona difesa da un potenziale nemico. Sono missili guidati quindi si basano sul concetto "fire and forget": sarebbe a dire che una volta lanciato il missile procede da solo verso l'obiettivo designato. Dunque il nome di "killer navale" in questo caso è completamente giustificato" ha detto l'esperto militare.

Correlati:

Media: il caccia T-50 sarà l’incubo di qualsiasi nave da guerra
Fonte: “Armata”, T-50 e S-500 rientrano nel nuovo programma statale per gli armamenti
UEC stabilisce data volo di prova del caccia T-50 con nuovo motore
Russia, a fine 2017 nuovo motore per il Sukhoi T-50
Il Sukhoi PAK FA: formidabile in tutti gli aspetti
Tags:
Armamenti, aerei da guerra, missile, T-50, corsa agli armamenti, Aviazione, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook