16:34 17 Giugno 2019
Caschi Bianchi in Siria

Siria, Human Right Watch: la bomba per l’attacco chimico è di fabbricazione sovietica

© AFP 2019 / Omar haj kadour
Mondo
URL abbreviato
27344

L’attacco chimico a Khan Shaykhun, in Siria, sarebbe stato perpetrato con bombe KhAB-250 di fabbricazione sovietica possibilmente dotazione alle truppe di Damasco. Lo rivela un rapporto dell’ organizzazione per i diritti umani “Human Rights Watch” pubblicato oggi.

Stando alla relazioni di 48 pagine, gli esperti dell'organizzazione hanno rinvenuto nella città siriana diversi frammenti di una bomba chimica di produzione sovietica. Gli attivisti sospettano quindi che quando Damasco ha aderito alla convenzione per il disarmo chimico non abbia dichiarato il possesso di questi ordigni. La relazione evidenzia che la dichiarazione sul possesso di armi chimiche è riservata, perciò non si può attingere alle informazioni in essa contenute.

Correlati:

Trump: decisione di attaccare la Siria è stata “molto difficile”
Siria, Erdogan e Putin discuteranno consolidamento cessate il fuoco
Ministero della difesa mostra il primo gatto, imbarcato sulle navi russe in Siria
Tags:
ipotesi, Armi chimiche, attacco, Rapporto, Situazione in Siria, Human Rights Watch, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik