Widgets Magazine
12:45 19 Agosto 2019
Dollari USA e rubli

Da Rothschild a Khodorkovsky: REN TV svela fondi neri USA per opposizione russa "liberal"

© Sputnik . Alexandr Demyanchuk
Mondo
URL abbreviato
18336

Alcuni gruppi d'opposizione extraparlamentare, tra cui "Open Russia" ("Russia Aperta"), ricevono finanziamenti dagli Stati Uniti aggirando le leggi locali russe, emerge dal documentario televisivo di REN TV "Fondi neri ai liberali" andato in onda il 28 aprile.

A disposizione dei giornalisti del media russo è finito un video in cui l'ex portavoce del Partito Democratico Nazionale Tatiana Kasimova racconta che i candidati alle amministrazioni comunali di "Open Russia" avrebbero ricevuto un compenso da 300 a 400 mila rubli (circa 5mila-6mila euro). Secondo lei, i candidati erano 300, quindi l'organizzazione avrebbe stanziato 120 milioni di rubli (2 milioni di euro circa).

Per sapere dove il movimento dichiarato "non desiderato" prendeva questa somma, REN TV ha condotto una propria inchiesta.

In primo luogo i giornalisti hanno scoperto che tra gli sponsor di "Open Russia" c'era Nathaniel Charles Jakob Rotschild, uno dei rappresentanti della famosa dinastia di banchieri. Inoltre è emerso che i rappresentanti dell'opposizione extraparlamentare regolarmente viaggiano per corsi di formazione all'estero, in particolare a Tallinn e l'ingresso a questi eventi è chiuso ai media.

I viaggi in Estonia, come affermato nel documentario, vengono pagati dalla Fondazione americana "National Democratic Institute for International Affairs", che opera in Russia con la qualifica di organizzazione "non desiderata".

Il canale televisivo è giunto alla conclusione che l'opposizione liberale russa riceve fondi da Washington, dove si trova l'Istituto di Russia Moderna riconducibile alla fondazione dell'ex oligarca Khodorkovsky. A sua volta questa organizzazione riceve fondi tramite società offshore.

Come osservato da REN TV, l'erogazione di fondi statunitensi attraverso le strutture di Khodorkovsky sono di gran lunga il modo più conveniente per aggirare la legge sulle organizzazioni stranieri che vige in Russia.

Correlati:

L'Europa non sopporta più l'ingerenza di Soros
Ungheria dichiara guerra alla fondazione di Soros: “attività antidemocratiche”
Soros: il collasso dell’UE trasformerà la Russia in potenza mondiale
Soros sicuro, crollo UE irreversibile dopo la Brexit
La Germania compra Monsanto – e vende il TTIP all’Europa
Le stravaganze di David Rockefeller: colazione alle 8.12
Tags:
politica interna, Finanze, Politica Internazionale, Opposizione, REN TV, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik