21:38 15 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
372
Seguici su

Il portavoce ufficiale della segreteria generale delle Nazioni Unite, Stéphane Dujarric, commentando l'elezione del presidente del Parlamento macedone, ha definito l'attacco al Parlamento e il pestaggio dei deputati, inaccettabile.

"Guardiamo con grande preoccupazione agli sviluppi nell'ex repubblica jugoslava, in Macedonia e invitiamo alla moderazione e alla calma. La violenza contro le istituzioni della democrazia e dei rappresentanti eletti del popolo è inaccettabile"si legge nel comunicato del portavoce dell'organizzazione.

"Chiediamo a tutte le forze politiche di risolvere le divergenze attraverso la diplomazia, in conformità con la costituzione, per superare l'impasse politica" ha sottolineato Dujarric. 

Ieri alla presidenza del Parlamento è stato eletto Talat Zhaferi, un politico di etnia albanese. E' stato questo a provocare le proteste e gli attacchi dei manifestanti in Parlamento. I manifestanti con la forza sono entrati nel palazzo della repubblica e hanno attaccato il leader dell'opposizione Zoran Zaev, altri deputati dell'opposizione social-democratica e i parlamentari albanesi del gruppo Zajadina Sela. Unità speciali del ministero degli Interni hanno liberato i deputati, che erano bloccati nel centro stampa del Parlamento. 

Il presidente della Macedonia George Ivanov è intervenuto con un appello alla nazione e ha invitato i leader dei partiti a discutere insieme di pace per uscire dalla crisi politica.

Correlati:

Occidente sfrutta il fattore albanese in Macedonia e nei Balcani contro la Russia
Macedonia, l’UE getta benzina sul fuoco della crisi
Per Mosca “una provocazione” l'idea di dividere la Macedonia attribuita dai media a Lavrov
Tags:
Elezioni, Proteste, Parlamento, Macedonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook