16:49 03 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
10230
Seguici su

Peskov: “Il presidente russo non è avvocato di quello siriano ma è un difensore del diritto internazionale”.

La posizione del presidente russo Vladimir Putin sul presidente siriano Bashar Assad resta coerente: lo ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, sottolineando che solo il popolo siriano può determinare il destino del suo paese e del suo leader.

"Per quanto riguarda il sostegno ad Assad — ha spiegato Peskov — la posizione della Russia e del presidente Putin non è cambiata, è coerente e ben nota".

La frase che "Putin non è avvocato di Assad" è analogamente "non nuova": "Putin — ha precisato Peskov — non essendo avvocato di Assad, è un avvocato e difensore del diritto internazionale".

"Putin — ha concluso il portavoce — ritiene che il futuro della Siria non possa essere determinato né ad Ankara, a Washington, a Parigi, a Berlino o a Mosca. L'autodeterminazione della Siria è solo per il popolo siriano".

Correlati:

E se Assad avesse fatto fessi sia Trump che Putin?
Assad per il G7 o sanzioni: l'aut aut di Tillerson a Putin in Russia secondo il Telegraph
Imminente incontro tra Putin, Assad ed Erdogan: il pesce d'aprile della tv turca
Siria: telefonata Putin-Assad sul cessate il fuoco
Tags:
Crisi in Siria, Cremlino, Bashar al-Assad, Vladimir Putin, Dmitry Peskov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook