Widgets Magazine
01:18 24 Ottobre 2019
Prima portaerei della Marina Militare della Cina Liaoning

Cina: il varo della prima portaerei prodotta in patria

© AP Photo / Li Tang
Mondo
URL abbreviato
17222
Seguici su

La Cina ha messo in acqua la sua seconda portaerei, la prima di produzione propria, riferisce l'agenzia Xinhua.

"La seconda portaerei cinese è stata varata nel porto di Dalian", si legge nel comunicato. Alla cerimonia ha partecipato il vice presidente della commissione militare centrale Fan Chanlun. E'avvenuto il taglio del nastro e dopo è stata rotta la bottiglia di champagne, dice la televisione centrale cinese. 

La costruzione della prima portaerei cinese di produzione locale è iniziata nel mese di novembre 2013. La lunghezza della nuova portaerei, della serie Type 001A, è di 315 metri, la larghezza di 75 metri, per un peso di 70 mila tonnellate, la velocità di 31 nodi. I media cinesi hanno riferito che a bordo della portaerei possono essere trasportati 36 caccia Jian-15. Il varo della portaerei era atteso il 23 aprile, giorno della fondazione della marina dell'esercito popolare di liberazione della Cina, ma la cerimonia si è svolta in un paio di giorni più tardi.

La prima portaerei cinese, la Liaoning, è stata costruita sulle fondamenta di un incrociatore sovietico, comprato dall'Ucraina nel 1998, ma incompleto, il Varyag. Il lavoro di trasformazione in portaerei è iniziato nel cantiere della città cinese di Dalian nel 2005. Le prime prove in mare della Liaoning sono state effettuate ad agosto 2011. La portaerei è entrata in servizio della marina cinese nel mese di settembre 2012, nel mese di novembre 2012 è stato annunciato con successo il test delle prove di atterraggio dei J-15 sul suo ponte. 

Correlati:

Corea del Nord, Pechino manda una portaerei nel Mar Giallo
Media: Corea del nord pronta ad affondare portaerei USA come dimostrazione di potenza
Pence ha detto quando la portaerei Carl Vinson arriverà nel mare Giapponese
Tags:
Portaerei, navi, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik