Widgets Magazine
15:49 23 Ottobre 2019
Una delle strade di Kiev

Vesti: il mondo degli affari a Kiev non ha intenzione di abbandonare la lingua russa

© AFP 2019 / VASILY MAXIMOV
Mondo
URL abbreviato
1150
Seguici su

Il business a Kiev non ha intenzione di passare completamente alla lingua ucraina, come ha chiesto il consiglio comunale di Kiev, votando per l'ucrainizzazione del settore dei servizi.

Come scrive il giornale Vesti, gli uomini d'affari dicono che per loro ha ragione il cliente, in qualunque lingua parli, e in quella lingua stessa gli verrà risposto. Uno dei principali argomenti di discussione sui social nel fine settimana è stata la decisione di ucrainizzazione dei servizi di Kiev. Come scrive il giornale Vesti, la decisione del consiglio comunale di Kiev obbliga il personale di ristorazione, dei negozi, ispettori, conduttori e altri a parlare solo in lingua ucraina, ma sarà obbligatorio tradurre in ucraino anche il menu e la segnaletica.

A Kiev hanno reagito alla decisione in maniera differente. Qualcuno si è sentito offeso e ha detto che l'importante è ciò che l'uomo fa per il paese e la città, non in quale lingua parla. Inoltre, ha aggiunto che il Kiev è ancora prevalentemente una città di parlanti di lingua russa. Altri hanno ritenuto questa decisione giusta: nella capitale d'Ucraina dobbiamo parlare ucraino. Anche se verrà presa, la decisione avrà carattere puramente raccomandatorio. 

"Non applicheremo sanzioni o pressione ai business che non si atterranno alle regole di questa decisione" ha detto il segretario della Rada Vladimir Prokorov. "Onestamente, hanno votato solo per votare, consapevoli che nessuno potrà seguire queste regole. Svoboda ha proposto la decisione, solo per farsi pubblicità" spiega uno dei deputati.

Gli uomini d'affari hanno reagito in modo diverso a questa soluzione linguistica e in uno dei famosi fast food Vesti hanno detto che cominceranno i corsi di lingua ucraina. "Abbiamo grandi flussi di clienti che parlano ucraino. E il personale, storicamente, è russo. Quindi c'è questa richiesta: parlare ucraino, è il desiderio del consiglio comunale" spiega ai giornalisti il direttore di un'impresa. Nel centro commerciale Dream Town, come ha detto a Vesti uno dei suoi proprietari, Aleksandr Melamud, di queste misure non sanno che farsene: "non forzeremo nessuno, risponderanno nella lingua in cui gli si viene parlato".

Nei ristoranti, secondo il presidente dell'associazione Olga Nasonova, questa decisione sarà difficile da essere applicata. "A Kiev ci sono imprese cinesi, coreane, caucasiche. Se, ad esempio, i turchi entreranno in un ristorante turco, e non verranno accolti nella loro lingua madre, non capiranno". Simili problemi ci saranno nei ristoranti degli hotel: "menu in ucraino ci sono già da 10 anni quasi in ogni ristorante. Ma dall'Eurovision ci sono menu in inglese e russo. Per i clienti stranieri". 

La manager di Yandex Ucraina, Natalia Zhuravleva, racconta che gli autisti di Yandex.Taxi parlano in ucraino e russo "nella lingua in cui conviene", ma la gente chiede spesso di parlare in russo.

"Oggi c'è stato un caso: il cliente non ha capito il menu ucraino e ha chiesto di tradurlo" ha detto il barista di Liguminsk, a Kiev. Il medico del pronto soccorso Oleg, che parla con i pazienti in russo, dice che nei suoi 10 anni di esperienza nessun paziente si è posto il problema: "le dirò di più: alla maggior parte dei pazienti non importa niente, di quello che decidono al consiglio comunale o al parlamento. La cosa principale è ottenere aiuto".

Correlati:

Zakharchenko: Kiev sta cercando di coinvolgere una terza parte nel conflitto in Donbass
Kiev non è in grado di arrestare il transito del gas di Gazprom
Per la protesta di Kiev per il forum a Yalta si indigna solo la stessa Kiev
Tags:
decisione, Kiev
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik