16:13 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
13247
Seguici su

Alcuni media hanno accusato Mosca di ingerenza nelle elezioni presidenziali in Francia, prima ancora che il risultato sia noto. Politico ha pubblicato un articolo intitolato "Come la Russia ha forzato le elezioni francesi".

Stando al testo, il titolo non è corretto, scrive l'autore materiale: le autorità francesi hanno "imparato la lezione delle elezioni USA" e danno alla sicurezza informatica particolare attenzione. Tuttavia "l'influenza russa" in Francia si ritiene un dato di fatto.

"Una storia comune ha garantito a Mosca alleati in tutto lo spettro politico francese, da sinistra, dove risale al ruolo decisivo dei comunisti nella Resistenza, a destra,  per gli interessi delle imprese e dei valori conservatori, per promuovere la coincidenza di interessi con il Cremlino" si legge nell'articolo. "Tre dei quattro candidati, leader nei sondaggi, hanno buone relazioni con Mosca. Emanuele Makron difficilmente può essere considerato un "falco", scrive Politico. Questa tesi è accompagnata da un'illustrazione: l'autore dell'articolo sul sito Salon assicura ai lettori che le elezioni in Francia sono "solo l'ultimo episodio della ombra della guerra in Europa". Anche se il giornalista è costretto a riconoscere che l'intervento diretto nelle elezioni non è stato registrato, afferma che "i servizi segreti russi hanno sviluppato sofisticati modi di fare la guerra dell'informazione nella "zona grigia".

Il popolare portale Business Insider ha avvertito "una nube familiarmente oscura circonda le elezioni in Francia". L'autore, citando uno studio di un centro ungherese, ha detto che vengono distribuite nei social network fake news" che presumibilmente si basano su fonti russe. "L'impatto sul risultato delle elezioni francesi di queste " notizie spazzatura" per la maggior parte ispirati o creati della disinformazione russa, saranno difficili da valutare" ha concluso.

L'edizione online di Vice ha pubblicato un articolo dal titolo "La macchina russa delle fake news prende di mira le elezioni in Francia". Senza prove si afferma che i media russi, "e anche i canali informali, come blog di estrema destra, Twitter e "la fabbrica dei troll", hanno cercato di influenzare le valutazioni dei candidati. L'autore dell'articolo scrive che "l'impatto di una campagna di disinformazione" è difficile da valutare, ma, "la semplice presenza della mano russa può essere sufficiente": "l'obiettivo principale" è "destabilizzare l'Unione Europea e la NATO" e "minare la fiducia della società verso la democrazia".

I media hanno cercato di incolpare la Russia di l'intervento nelle elezioni nei paesi occidentali. I media americani e i servizi segreti, in particolare, sostengono che i servizi segreti russi abbiano incontrato i rappresentanti della campagna elettorale di Donald Trump. A Mosca sottolineano che le accuse non si basano su fatti e non hanno un fondamento. Le ha smentite anche la Casa Bianca.

Correlati:

Media: nervosismo nei mercati davanti alle elezioni in Francia
Francia, Le Pen non lascerà la politica se dovesse perdere le elezioni
Sondaggio, elezioni Francia: Le Pen e Fillon al secondo turno
Tags:
accusa, Elezioni, accuse, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook