06:55 23 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
9359
Seguici su

Il ministero degli Esteri russo ha condannato l'idea di unire in un unico stato l'Albania e il Kosovo autoproclamatosi indipendente.

"Con estrema preoccupazione, ascoltiamo una serie di dichiarazioni di diversi politici albanesi, relativi a ridisegnare i confini dei Balcani. Constatiamo che, con il pretesto delle accuse mosse alla Russia, circa il tentativo di destabilizzazione dell'Europa sud orientale, si attuino iniziative per il progetto della "grande Albania", con il supporto dell'Albania, per dare a Tirana il diritto di proteggere gli interessi degli albanesi all'estero" si legge in un commentario del ministero degli Esteri russo.

In esso si afferma anche che "dietro questo discorso ipocrita sulla stabilizzazione della regione sotto "l'ombrello" della NATO si verifica un rallentamento della stabilità, si ridisegnano i confini dei Balcani, si aumenta drammaticamente il grado di conflitto potenziale". 

"Proprio in questa luce vanno considerate le dichiarazioni del primo ministro albanese Edi Rama e del "presidente" del Kosovo autoproclamatosi indipendente, Thaci, con la volontà di unire in un unico stato la Grande Albania" si legge nel commentario.

Correlati:

Ue, Gentiloni: al via a dicembre negoziati per adesione dell’Albania
Programma UE per il turismo in Kosovo e Albania sarà affarone per la malavita
Albania: non si riesce a eleggere presidente perché non ci sono candidati
Tags:
dichiarazione, Ministero degli Esteri, Kosovo, Albania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik