07:23 22 Agosto 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 18°C
    James Mattis

    Capo del Pentagono accusa Damasco di detenere armi chimiche

    © REUTERS/ Mike Blake
    Mondo
    URL abbreviato
    14404016

    Il capo del Pentagono, James Mattis dice che le autorità siriane hanno trattenuto una parte delle scorte di armi chimiche, e ha messo in guardia Damasco sul loro uso.

    "La comunità internazionale non ha alcun dubbio che il regime siriano abbia trattenuto delle armi chimiche in violazione dei suoi impegni circa la loro distruzione", ha detto in una conferenza stampa congiunta a Tel Aviv con il suo omologo israeliano Avigdor Lieberman.

    "Posso autorevolmente dire che una parte di queste armi è stata trattenuta… e sarebbe una pessima idea utilizzarle di nuovo", ha aggiunto.

    Mattis e Lieberman hanno rifiutato di confermare o negare la notizia dei media che l'intelligence israeliana abbia stimato la quantità di sostanze tossiche che rimangono a disposizione delle truppe del governo siriano a due o tre tonnellate.

    "Non divulghermo per ora i numeri, perché non vogliamo rivelare come abbuiamo scoperto l'informazione", ha detto Mattis.

    Correlati:

    Assad: Damasco sicura al 100% che guerriglieri ricevono armi chimiche da Turchia
    Siria, Mattis accusa Damasco di mantenere armi chimiche
    Lavrov commenta dichiarazione generale siriano sulle armi chimiche di Damasco
    Ex generale siriano disertore al Telegraph accusa Assad: "nasconde armi chimiche"
    Intervista di Assad a France-Presse: “la Siria non ha più armi chimiche”
    Tags:
    Armi, Armi chimiche, Armi alla Siria, Indagine sulle armi chimiche in Siria, Uso armi chimiche in Siria, governo, James Mattis, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik