14:46 27 Aprile 2017
    Assad intervistato da Sputnik

    Assad: Siria pronta a collaborare con coalizione occidentale per liberazione di Raqqa

    © Foto: Il dipartimento delle relazioni pubbliche siriano
    Mondo
    URL abbreviato
    295081

    L'esercito siriano è pronto a collaborare con tutte le forze che intendono combattere il terrorismo per liberare Raqqa, tra le quali la coalizione occidentale, ha detto in un'intervista con Sputnik il presidente Bashar al-Assad.

    "Annunciamo che siamo disposti a collaborare con qualsiasi paese che abbia davvero le intenzioni di combattere il terrorismo", ha detto Assad, rispondendo alla domanda se ci sono possibilità di collaborazione con la coalizione occidentale in un'operazione per la liberazione di Raqqa.

    "Non abbiamo mai posto nessuna condizione per quale paese; qualsiasi paese, compresi quelli occidentali, tenendo conto però che l'Occidente sostiene i terroristi e non ha intenzione di combattere contro di essi. Noi lo abbiamo annunciato e non importa con chi lo faremo, noi siamo pronti", ha aggiunto.

    Parlando delle prospettive di partecipazione alle operazioni dei militari russi e curdi, Assad ha detto che ufficialmente Damasco "ha sempre comunicato con diversi gruppi in Siria che stanno lottando contro i terroristi". "Abbiamo avuto un contatto diretto con i curdi e, naturalmente con i russi per quanto riguarda la liberazione. La domanda è come procedere", ha dichiarato Assad.

    Il consigliere di Assad Buseyn Shabaan il 14 aprile ha confermato che l'offensiva le truppe governative siriane continuerà in direzione di Raqqa.

    La liberazione della "capitale siriana" dello Stato Islamico, Raqqa, fa parte dell'operazione militare delle "Forze Democratiche Siriane" "Rabbia dell'Eufrate". L'operazione è iniziata il 5 novembre 2016. La base delle forze armate sono unità curde, ma partecipano anche guerriglieri delle tribù arabe locali. L'operazione viene condotta con il supporto dell'aviazione americana e delle forze speciali. Questo ha scatenato le proteste ufficiali di Damasco, la quale sottolinea il fatto che gli americani agiscono senza il consenso delle autorità siriane e che la loro presenza nel nord della Siria, infatti, è un'ingerenza negli affari del paese.

    Tags:
    guerra, liberazione, Guerra, Guerra in Siria, liberazione, Coalizione internazionale, Forze armate, Bashar al-Assad, Raqqa, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik