09:13 25 Giugno 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 13°C
    Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov

    Cremlino smentisce le segnalazioni di integrazione di DNR e LNR alla Federazione russa

    © Sputnik. Sergey Guneev
    Mondo
    URL abbreviato
    547190

    Mosca non sta cercando di integrare le repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk nel territorio russo. Lo ha riferito il portavoce del presidente Dimitry Peskov.

    "La questione in sé è assurda. Già nel corso degli anni il presidente Putin e i rappresentanti politici russi lo hanno già dichiarato: Mosca non sta cercando di integrare nel territorio russo le repubbliche popolari di Donetzk e Lugansk. Pertanto, la pubblicazione di notizie di questo genere è ingenua e primitiva" ha detto Peskov, commentando l'articolo dell'agenzia americana Bloomberg secondo cui esiste un piano che prevede la separazione delle repubbliche dall'Ucraina.

    Quando gli è stato chiesto se il Cremlino abbia qualsiasi tipo di piano ha risposto: "il piano è uno: ottenere il rispetto degli accordi di Minsk".

    Il portavoce del presidente ha detto che la Russia, insieme al quartetto normanno, cerca di fornire tutto il supporto possibile per trovare una via d'uscita e far terminare la guerra civile dopo il colpo di stato avvenuto tre anni fa. Peskov ha anche sottolineato che la questione delle repubbliche è un problema della politica interna ucraina.

     

     

     

     

    Correlati:

    Russia, Peskov: Mosca contraria a nuove sanzioni contro la Corea del Nord
    Peskov commenta intenzioni della Serbia di acquistare S-300
    Peskov: Russia dispone di informazioni su attacco chimico a Idlib e vuole una indagine
    Tags:
    guerra, Dichiarazione, dichiarazione, LNR, DNR, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik