20:44 28 Luglio 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 26°C
    Donald Tusk

    Tusk interrogato per più di 8 ore su legami tra servizi segreti polacchi e FSB

    © Sputnik. Alexey Vitvitsky
    Mondo
    URL abbreviato
    8915111

    Il capo del Consiglio europeo, Donald Tusk, è stato interrogato per più di 8 ore presso la procura di Varsavia, riporta RIA Novosti.

    Tusk è giunto nell'ufficio della procura di Varsavia per essere interrogato sul caso della collaborazione tra il servizio di controspionaggio militare polacco col FSB della Russia. Il capo del Consiglio europeo è entrato nell'edificio uffici del pubblico Ministero verso mezzogiorno dell'ora locale, ed uscito solo dopo le 21.30.

    Tusk ha detto ai giornalisti di non poter rivelare le informazioni sulle indagini. Tuttavia, ha parlato della buona "ospitalità" del Ministero.

    "Questo è tutto quello che posso dire a proposito delle indagini," ha detto il capo del Consiglio d'Europa.

    Ha anche detto che l'indagine è di natura "puramente politica".

    Tusk ha detto che di essersi proposto volontariamente per un interrogatorio, e che userà la sua immunità come capo del Consiglio d'Europa solo quando l'inchiesta "comporterà l'impossibilità di adempiere i miei doveri." "Spero che questo non accadrà" ha aggiunto

    In questo caso, Tusk ha detto di essere stato interrogato come testimone e che rimarrà tale.

    Tusk è giunto a Varsavia per un interrogatorio nelle indagini sull'ex capo del controspionaggio militare polacca riguardo i suoi presunti legami con il Servizio di Sicurezza Federale russo (FSB), senza il consenso delle autorità, un crimine che prevede fino a 3 anni di reclusione.

    In precedenza, il Ministro della difesa Antonio Macherevich ha dichiarato che la decisione di cooperazione del servizio di controspionaggio militare polacco e il FSB è stato avviato e condotto in violazione della legge. Secondo lui, la decisione di collaborare è stata presa dopo aver informato il Premier, quando questa posizione era occupata da Donald Tusk, ma senza il consenso dei politici, i quali era obbligato a informare.

    A dicembre 2016 è stata resa nota la l'accusa contro gli ex capi del servizio di controspionaggio militare polacco, Janusz Noskov and Peter Pytell. Come riportato dall'ufficio del procuratore, stiamo parlando di abuso di potere di dipendenti pubblici a seguito della decisione di cooperazione con il servizio di un paese straniero senza il consenso del Consiglio dei Ministri. Secondo la legge polacca, tale consenso può essere ottenuto solo dopo una valutazione del Ministro della Difesa Nazionale.

    Correlati:

    Esercitazioni NATO in Polonia
    Roma, dopo celebrazioni UE premier Polonia avverte: “servono riforme e revisione trattati”
    Brexit, Tusk convoca seduta straordinaria Consiglio europeo
    Tusk sarà interrogato in relazione a cooperazione non autorizzata tra servizi e FSB russa
    Tags:
    Spionaggio, Giustizia, accusa, Processo, spionaggio, Spionaggio, accuse, processo, Consiglio d'Europa, UE, servizio controspionaggio, FSB, Donald Tusk, Polonia, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik