06:51 28 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
5300
Seguici su

Le uniche prove di un attacco chimico in Siria sono le due registrazioni dei Caschi Bianchi, non sono state fornite altre prove. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa russo generale Igor Konashenkov.

"Sono passate due settimane dal presunto attacco con armi chimiche a Khan Shaykhun. Tuttavia le uniche prove di un attacco chimico rimangono le due registriazioni dei Caschi Bianchi. Nessun altro eroe-salvatore o ferito non è apparso sui media americani, britannici o europei", ha detto Konashenkov.

In precedenza, il ministero degli Esteri russo ha detto che i Caschi Bianchi hanno da tempo perso credibilità e non possono essere considerati come fonti attendibili sulla situazione nella provinci di Idlib, in Siria. Secondo il presidente siriano Bashar al-Assad, ci sono prove che i Caschi Bianchi sono membri di Al-Qaeda.

Correlati:

Siria, Trump ed Erdogan: Assad responsabile dell’attacco chimico a Idlib
Politico giapponese chiarifica la posizione di Abe sull'uso della forza USA in Siria
Human Rights Watch accusa USA di non aver evitato bombardamento di una moschea in Siria
Tags:
generale Igor Konashenkov, prove, Armi chimiche, attacco, Situazione in Siria, caschi bianchi, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook