09:25 22 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast

    Afghanistan, gli Stati Uniti colpiscono l’ISIS con la “Madre di tutte le bombe”

    © Foto: U.S. Department of Defense
    Mondo
    URL abbreviato
    293662934

    Gli Stati Uniti hanno sganciato contro il sedicente Stato islamico in Afghanistan la bomba non nucleare più potente del loro arsenale. Lo ha riferito oggi la NBC News.

    Il bombardamento è stato condotto contro un gruppo di terroristi nell'Afghanistan orientale.

    "Il bombardamento è stato effettutato oggi nella zona di Achin, nella provincia di Nangarhar. L'obiettivo sono i militanti dell'ISIS e il loro sistema di gallerie che usano per spostarsi. È stata usata una GBU-43", riferisce il Pentagono in una nota ufficiale

    La GBU-43 Massive Ordnance Air Blast bomb (MOAB), chiamata anche Mother Of All Bombs, è una bomba guidata da 10 tonnellate. È una delle bombe non nucleari più potenti del mondo.

    Correlati:

    WSJ: Trump chiede a Jinping di avvisare Pyongyang delle potenzialità degli USA
    Sottomarino nucleare USA con 154 missili Tomahawk verso le coste della Corea
    Usa-Russia, Trump: Visita Tillerson è andata meglio del previsto
    Tags:
    Bombardamento, ISIS, Afghanistan, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik