14:12 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 28°C
    Ministero della Difesa della Russia

    Siria, Mosca non conferma bombardamento deposito chimico di ISIS da parte di coalizione

    © Sputnik. Natalia Seliverstova
    Mondo
    URL abbreviato
    71351201

    Il ministero della Difesa russo non è in possesso di informazioni che confermano il coinvolgimento di civili nei bombardamenti della coalizione internazionale a guida americana nella zona di Deir ez-Zor. Lo ha dichiarato il portavoce del dicastero Igor Konashenkov.

    Le truppe gorvernative siriane hanno riferito in precedenza che la coalizione ha bombardato un deposito di armi chimiche dell'ISIS nella zona di Deir ez-Zor provocando la morte di centinaia di civili.

    Il comando siriano ha evidenziato che le conseguenze del bombardamento hanno confermato che i ribelli possiedono sostanze chimiche che possono usare come armi di distruzione di massa.

    "Il ministero della Difesa russo non dispone di informazioni che confermano la morte di civili né i danni provocati dal bombardamento degli aerei della coalizione internazionale nella regione di Deir ez-Zor. Per monitorare la situazione nell'area indicata abbiamo inviato una serie di droni", ha detto Konashenkov.

    Correlati:

    Intervista di Assad a France-Presse: “la Siria non ha più armi chimiche”
    Siria, paesi Brics condannano uso armi chimiche
    Veto di Safronkov alla risoluzione ONU sulla Siria
    Tags:
    deposito, Civili, Bombardamento, Armi chimiche, Vittime, Situazione in Siria, Coalizione internazionale, ISIS, Igor Konashenkov, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik