11:05 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Tifosi del Leicester (foto d'archivio)

    A Madrid scontri con gli hooligans inglesi al grido "Gibilterra è nostra"

    © REUTERS/ Carl Recine
    Mondo
    URL abbreviato
    5691013

    Tredici persone sono rimaste ferite negli scontri tra polizia e tifosi inglesi nel centro di Madrid avvenuti ieri, riferiscono i media.

    Si osserva che gli scontri sono scoppiati per il comportamento irriverente dei tifosi del "Leicester", così come per il tentativo di alcuni hooligans di aggredire le forze dell'ordine. I disordini si sono registrati in pieno centro a Plaza Mayor: 8 agenti di polizia e 5 tifosi inglesi hanno riportato lesioni non gravi.

    Durante gli scontri, i tifosi del "Leicester" gridavano: "Maledetti spagnoli, Gibilterra è nostra!".

    Gli scontri non sono degenerati in qualcosa di più grande grazie alle misure preventive e tempestive della polizia spagnola. Le forze dell'ordine hanno arrestato alcuni tifosi inglesi, tutti portati in commissariato.

    Il Leicester ha giocato ieri l'andata dei quarti di finale della Champions League con i padroni di casa dell'Atletico Madrid, usciti vittoriosi dalla partita per 1-0.  

    Correlati:

    Brexit: Gibilterra e Scozia non vogliono lasciare l’Unione Europea
    Tensione a Gibilterra: nave spagnola cerca di impedire attracco sottomarino nucleare USA
    L'Indipendent bolla come “feccia” i tifosi inglesi di calcio
    A Londra vedono la "mano del Cremlino" nelle azioni dei tifosi russi ad Euro2016
    Tags:
    Calcio, Società, Sport, Violenza, Polizia, Gibilterra, Gran Bretagna, Spagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik