03:58 26 Settembre 2017
Roma+ 16°C
Mosca+ 11°C
    Controlli anti-droga in Russia (foto d'archivio)

    Ucraina diventa uno dei principali fornitori di droga in Russia

    © Sputnik. Alexandr Kryazhev
    Mondo
    URL abbreviato
    81426024

    L'Ucraina è diventata un canale di transito determinante per lo spaccio di droga in Russia, ha dichiarato oggi in una conferenza il direttore dell'agenzia contro il narcotraffico del ministero dell'Interno russo Andrey Khrapov.

    "In Russia entrano in commercio soprattutto stupefacenti simili alle anfetamine, il cosiddetto "Spice" Questa è la stragrande maggioranza delle droghe sintetiche in Russia, alcune arrivano nel Paese dopo essere state importate. Prima era rilevante il narcotraffico dalla Cina, di recente dall'Europa: attraverso il Mar Baltico giunge nei nostri porti, ma la droga proviene sempre più spesso dall'Ucraina", — ha detto Khrapov.

    Secondo il funzionario, l'anno scorso la polizia ha arrestato 1.398 cittadini ucraini per reati legati alla droga, altri 300 sono finiti in galera con la stessa accusa nei primi 3 mesi di quest'anno.

    Come spiegato a RIA Novosti da Khrapov, fino ad oggi proviene dall'Europa la maggior parte degli stupefacenti che oltrepassano il confine russo: la droga arriva in Russia dall'Ucraina, dagli Stati Baltici e della Bielorussia.

    Correlati:

    Kiev considera “vittime” gli ucraini arrestati in Russia per traffico di droga
    Ucraina chiede chiarimenti a Mosca su 47 ucraini arrestati per traffico di droga
    FSB: bloccato enorme carico di droga in Crimea
    Tags:
    Criminalità, Droga, Società, Andrey Khrapov, Paesi Baltici, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik