03:55 23 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 6°C
    Theresa May

    Media: May diffida di Johnson per i negoziati sulla Siria con Lavrov

    © REUTERS/ Andrew Yates
    Mondo
    URL abbreviato
    101729331

    Il Premier della Gran Bretagna Theresa May non sostiene la proposta di nuovi attacchi in Siria nonostante due membri chiave del suo ufficio, il Ministro della difesa Michael Fallon e quello degli esteri Boris Johnson, si siano espressi a favore alla prosecuzione dell’intervento militare occidentale in Siria, scrive il tabloid Sun.

    Secondo le fonti della testata la May ha fatto annullare la visita di Boris Johnson a Mosca perchè non ha avuto il coraggio di inviare il Ministro, famoso per la sua espressività e a volte imprevedibilità, ad un incontro diretto con il Ministro degli esteri russo Sergey Lavrov.

    "Dopo l'attacco missilistico di Donald Trump in Siria si è verificata una profonda scissione all'interno del governo britannico; la May si rifiuta di dare il permesso per ulteriori attacchi mentre Johnson e Fallon vogliono che il Regno Unito segua la scia delle azioni degli Stati Uniti. Il Premier intende tenere fuori la Gran Bretagna da qualsiasi conflitto armato" riporta la testata.

    Secondo i dati del quotidiano la visita a Mosca è stata annullata proprio a causa del contrasto tra la May e Johnson sull'attacco americano; la visita doveva tenersi tra il 9 e il 10 aprile.

    "La spaccatura ha portato Downing Street a far annullare a Johnson la sua visita a Mosca. Fonti diplomatiche comunicano che la reazione della May ha fatto capire a Johnson che non dispone più della fiducia del Premier per un dialogo "faccia a faccia" con il Ministro degli esteri russo. Per questo Johnson è stato rimosso dalla visita a Mosca" scrive la testata.

    Nella notte di venerdì gli Stati Uniti hanno condotto un attacco missilstico contro l'aeroporto siriano Shayrat in provincia di Homs, sostenendo, senza prove, che l'attacco chimico a Idlib sia stato condotto dal governo siriano. Il Pentagono ha comunicato di aver usato 59 missili.

    Il governatore di Homs ha comunicato che sono morte sette persone: cinque militari e due abitanti del villaggio vicino l'aeroporto. Secondo il Ministero della difesa russo due soldati siriani sono dispersi, quattro sono morti e altri sei sono rimasti ustionati durante l'estinzione degli incendi. Le forze armate siriane hanno annunciato la morte di dieci soldati siriani

    Correlati:

    Putin: in Siria si preparano provocazioni con armi chimiche
    Attacco USA in Siria, Blix: Washington avrebbe dovuto chiedere consendo all’ONU
    May: Trump "sente la necessità" di collaborare di più con la Russia
    I media hanno riferito di gravi falle nella sicurezza per Theresa May
    Tags:
    guerra, politica interna, attacco, Incontro, Attacco missilistico, governo, Boris Johnson, Theresa May, Donald Trump, Michael Fallon, Sergej Lavrov, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik