10:00 14 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
12191
Seguici su

I guerriglieri preparano nuovi attacchi chimici in Siria e vogliono accusare Damasco, ha dichiarato il capo della direzione operativa dello Stato Maggiore Sergey Rudskoy.

Rudskoy ha detto che i terroristi stanno portando sostanze tossiche nelle regioni di Khan Shaykhun, dell'aeroporto di Jira e nella Guta occidentale a ovest della città di Aleppo. Ha aggiunto che gli attacchi verrano usati per accusare nuovamente il governo siriano e per provocare altri attacchi da parte degli USA. Rudskoy ha parlato dell'inammissibilità di tali movimenti.

Ha anche detto che il Ministero della difesa ha analizzato attentamente i materiali dei media che accusano Damasco dell'uso di armi chimiche nella provincia di Idlib.

"La loro fondatezza è dubbiosa, e non solo per noi. Tutti gli esperti e le organizazioni più autorevoli sono convinti che i video siano stati fabbricati" ha concluso Rudskoy. Secondo lui la Russia insisterà su delle indagini approfondite su questo incidente.

Lo Stato Maggiore ha ricordato che le autorità siriane non hanno accesso ad armi chimiche: dieci di essi sono stati distrutti, il che è stato confermato dall'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, mentre altri due si trovano sul territorio controllato dai guerriglieri.

Correlati:

Siria, portavoce coalizione Usa: Nessuna discussione con i russi su “deconfliction line”
G7 ministri degli esteri, nessuna decisione su sanzioni a Russia e Siria
Putin: in Siria si preparano provocazioni con armi chimiche
Tags:
ISIS, guerra, Armi, Armi chimiche, Indagine sulle armi chimiche in Siria, Uso armi chimiche in Siria, Stato Maggiore, Sergey Rudskoy, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook