01:00 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
2151
Seguici su

Per il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko il calo degli scambi commerciali nell’Unione economica eurasiatica è dovuto all’inclinazione dei paesi-membri di risolvere i problemi economici autonomamente.

"Ciò è legato soprattutto alle sanzioni introdotte contro la Russia. La Russia è lo stato principale e la spina dorsale dell'Unione eurasiatica e dell'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva. Oggi però ha perso terreno e ci ha lasciati indietro", ha detto Lukashenko in un'intervista al canale televisivo Mir.

Il presidente ritiene che per poter uscire da questa situazione serve l'impegno collettivo.

"Dovrebbero operare tutti gli organi e le strutture statali, e non elevare i problemi ai massimi livelli quando possono invece possono essere risolti a livello ministeriale", ha sottolineato Lukashenko.

Correlati:

Cremlino: la logica generale suggerisce di continuare con l'Unione economica Eurasiatica
Sondaggio, i moldavi vogliono entrare nell’Unione economica eurasiatica
Russia, riunione capi di stato Unione Economica Eurasiatica ad Astana il 31 maggio
Tags:
soluzione, Dichiarazione, Affari, commercio, Intervista, Cooperazione, Unione Economica Eurasiatica, Alexander Lukashenko, Bielorussia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook