14:04 24 Aprile 2019
La riunione del Parlamento Europeo a Bruxelles

Liberalizzazione visti UE-Ucraina, Vilkul: senza senso per il 99% degli ucraini

© AP Photo / Geert Vanden Wijngaert
Mondo
URL abbreviato
12164

Il copresidente del “Blocco d’Opposizione” al Parlamento ucraino Alexandr Vilkul è convinto che la liberalizzazione dei visti UE non abbia senso per il 99% degli ucraini, perché non da’ diritto al lavoro né allo studio.

Il Parlamento europeo oggi in sessione plenaria ha approvato la liberalizzazione dei visti ai cittadini ucraini per i viaggi di breve durata nei paesi dell'area Schengen.

"La liberalizzazione dei visti è insignificante per il 99% degli ucraini. Non è il diritto al lavoro o allo studio, è solo la possibilità di fare dei viaggi turistici. Ora bisognerà trovare un nuovo feticcio per distogliere l'attenzione della gente dai problemi del paese", ha scritto Vilkuril sulla sua pagina Facebook.

Affinché il decreto entri in vigore dovrà essere approvato dal Consiglio dell'Unione Europea. Il decreto passerà quindi al presidente dell'Europarlamento per la firma. Segue la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea e venti giorni dopo l'entrata in vigore del suddetto decreto.

Correlati:

Ucraina, per deficit di carbone chiusa centrale termoelettrica di Dnipro
Dipartimento di Stato USA annuncia taglio aiuti economici per l'Ucraina
Per tv ucraina il ministro della Difesa canadese ha promesso armi a Kiev
Tags:
studio, visti, liberalizzazioni, Lavoro, Opinione, Parere personale, turismo, Abolizione dei visti con Ucraina, Unione Europea, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik