02:00 15 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
505
Seguici su

L’Ucraina ha promesso al Fondo Monetario Internazionale di alleviare le sanzioni contro le banche russe quando la situazione della sicurezza del paese migliorerà, è scritto nella lettera inviata da Kiev al FMI.

Nel documento pubblicato sul sito del Ministero delle finanze è stato osservato che le sanzioni sono state imposte a causa della "grande risonanza sociale" e per le "reazioni negative" alle attività di queste banche.

Con questo la Banca Nazionale Ucraina riconosce che le banche minori affiliate alle banche russe rispettano le normative di regolazione e dunque fornirà loro supporto.

"…Noi continueremo a lavorare con queste banche in maniera imparziale, e ci siamo accordati con esse per fornirgli accesso alla liquidità che necessitano, secondo le esigenze, tra cui il supporto di liquidità supplementare da parte della Banca Nazionale Ucraina.

L'Ucraina dal 23 marzo ha imposto delle sanzioni contro le banche russe nel paese tra le quali Sberbank, VTB, BM Banka (Gruppo VTB),  VS Bank (Gruppo Sberbank). A queste banche è stata vietata qualsiasi operazione finaziaria. Inoltre i loro uffici vengono continuamente occupati dai radicali. Secondo le informazioni dei media ucraini, le autorità stanno discutendo la situazione con l'FMI.

Correlati:

Gli analisti: FMI potrebbe costringere Kiev a togliere le sanzioni alle banche russe
Fronte Nazionale esclude finanziamenti da banche russe per campagna elettorale di Le Pen
Russia, tra le banche più affidabili ci sono due italiane: Unicredit e Intesa
Banche britanniche compartecipi nel riciclaggio di 740 milioni di dollari dalla Russia
Tags:
sanzioni antirusse, attenuazione sanzioni, Sanzioni contro la Russia, ministero delle Finanze, Sberbank, Banche, FMI, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook