04:07 23 Settembre 2018
Il lancio di una navetta Soyuz con a bordo il satellite Glonass

La Russia punta a fare 100 Sputnik nello spazio

© AP Photo / Dmitry Lovetsky
Mondo
URL abbreviato
1132

Il gruppo orbitale russo attualmente annovera 141 satelliti, 96 dei quali prodotti dalla "ISS Reshetnev". Il 2017 può essere l'anno buono per "rompere il muro" dei 100 satelliti.

Il direttore generale della "ISS Reshetnev" Nikolay Testoedov ha raccontato a Sputnik cosa l'impresa offre di nuovo al mercato latino americano, gli aggiornamenti del sistema di navigazione GLONASS con apparecchiature di ultima generazione e il programma di sostituzione delle importazioni.

Rispondendo alla domanda sullo stato attuale del sistema satellitare russo, Nikolay Testoedov ha dichiarato: "Nel gruppo orbitale russo attualmente ci sono 141 satelliti, di cui 96 prodotti dalla "ISS Reshetnev". Mi auguro che quest'anno romperemo la barriera dei 100 satelliti.

Attualmente portiamo avanti tre progetti in parallelo per garantire la modernizzazione e la manutenzione del gruppo orbitale del sistema satellitare di navigazione GLONASS. Si tratta della produzione di nove veicoli spaziali "Glonass-K1" sulla base di componenti nazionali ed esteri accessibili. Il lavoro va avanti, secondo il programma approvato, con il lancio in orbita alla fine del 2018. Inoltre stiamo producendo 2 lotti di dispositivi "Glonass-K2" per le prove di volo con componenti nazionali ed importati e sviluppiamo una serie di veicoli spaziali "Glonass-K2" con componenti non dipendenti dalle importazioni. Durante l'esecuzione di questi lavori il gruppo orbitale GLONASS sarà mantenuto con i dispositivi "Glonass-M" da terra, realizzati in quantità sufficiente".

"Ancora più importante, quello per cui possiamo essere orgogliosi, è la completa padronanza della tecnologia di progettazione, produzione e collaudo dei carichi di telecomunicazione per i satelliti. Questo ci permette di lavorare in modo più indipendente sul mercato internazionale e, naturalmente, di svolgere i programmi governativi con il massimo uso di componenti russe e di tecnologia russa. La seconda direzione è l'ammodernamento delle piattaforme della serie "Express". La terza è lo sviluppo di una serie di satelliti "GLONASS","- ha detto Nikolay Testoedov, il direttore generale della società "ISS Reshetnev".

Parlando delle collaborazioni della "ISS Reshetnev", Nikolay Testoedov ha osservato che la società non ha cessato la cooperazione con le imprese europee nemmeno un solo giorno dopo l'introduzione delle sanzioni, sia con i produttori di apparecchiature satellitari che con i produttori di apparecchiature di bordo e di terra. Nessuno dei contratti in vigore è stato sospeso, nessuno dei contratti in fase di chiusura è stato annullato. Naturalmente ci sono momenti di lavoro, che possono essere risolti con i partner europei insieme. Ma questi problemi hanno più a che fare con la politica che con il superamento delle barriere burocratiche amministrative, che sia in Europa che in Russia abbondano.

Inoltre Nikolay Testoedov ha osservato che "dal punto di vista dello sviluppo e dell'applicazione delle tecnologie spaziali, per la Russia è molto importante l'America Latina. In quasi tutti i Paesi della regione sono stati adottati e sono in fase di realizzazione programmi nazionali spaziali di vario genere."

"La "ISS Reshetnev" come sviluppatore e produttore offre ai suoi clienti in America Latina l'opportunità di creare un sistema di satelliti e stazioni terrestri. Se parliamo specificamente del Brasile, in presenza di una stazione regionale e 12 satelliti in orbita il tempo di attesa di una sessione varia da 6 a 18 minuti per abbonamento. Dopo aver distribuito in una stazione vera e propria 24 satelliti ed aver aumentato le stazioni a terra fino a due o tre i tempi di attesa si ridurranno quasi a zero.

Inoltre siamo disposti a continuare le trattative con la parte brasiliana per lo sviluppo congiunto e la costruzione di veicoli spaziali per il lancio dal cosmodromo di Alcantara, che si trova all'equatore, con qualsiasi mezzo vettore che sarà determinato dal cliente," — ha detto Nikolay Testoedov.

Tags:
GLONASS, Satellite, Intervista, "Information Satellite Systems - Reshetnev", Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik