10:57 25 Febbraio 2018
Roma+ 5°C
Mosca-18°C
    Kiev

    Kiev alza la voce contro gli organizzatori di Eurovision

    © AFP 2018/ VASILY MAXIMOV
    Mondo
    URL abbreviato
    7323

    L'authority delle telecomunicazioni ucraina ha criticato l'unione europea di radiodiffusione (EBU) per l'ingerenza negli affari interni del Paese. La lettera contenente le critiche è stata pubblicata sul sito web di un canale televisivo ucraino.

    Così l'Ucraina ha risposto alla dichiarazione del direttore generale dell'EBU Ingrid Deltenre sul possibile boicottaggio dell'edizione di Eurovision a Kiev da parte di alcuni Paesi europei a seguito del divieto di ingresso nel Paese alla cantante russa Julia Samoilova.

    Gli autori della lettera aperta hanno esortato l'EBU a "rispettare la sovranità dell'Ucraina," e non trasformare l'organizzazione in "uno strumento per rafforzare le manipolazioni di altri di politica estera" e di non ostacolare lo svolgimento del festival canoro con questo tipo di dichiarazioni.

    In precedenza i servizi segreti ucraini (SBU) avevano vietato a Julia Samoilova l'ingresso in Ucraina per 3 anni per un concerto della cantante nel 2015 in Crimea.

    Correlati:

    Eurovision, esclusione cantante russa: Kiev non teme boicottaggio altri Paesi
    Eurovision 2017, UER minaccia di sospendere Kiev se non lascia partecipare cantante russa
    Unione europea di radiodiffusione cercherà di far partecipare la Russia ad Eurovision
    Spopola su YouTube video canzone per Eurovision della russa Samoilova esclusa da Kiev
    Tags:
    Russofobia, Società, Cultura, Musica, Eurovisione, SBU, Julia Samoilova, Ingrid Deltenre, Russia, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik