06:29 21 Giugno 2018
Ritratti di Donald Trump e Vladimir Putin

Washington Post rivela l'intermediario tra Trump e Putin

© REUTERS / Alexander Zemlianichenko
Mondo
URL abbreviato
6116

Il fondatore della compagnia militare privata americana Blackwater Erik Prince, tramite l'intermediazione di diplomatici degli Emirati Arabi, ha avuto a gennaio un incontro segreto con un personaggio "molto vicino al presidente russo" per stabilire un canale di comunicazione tra il Cremlino e gli Stati Uniti.

Lo scrive il Washington Post riferendosi ad anonimi funzionari dei governi di USA, Paesi arabi ed Europa. L'articolo arriva sullo sfondo della campagna per screditare il presidente americano Donald Trump, accusato di avere legami con la Russia.

"L'incontro è avvenuto l'11 gennaio, 9 giorni prima dell'insediamento di Trump alle Seychelles", — si legge nell'articolo. Anche se Prince non aveva avuto alcun ruolo formale nella campagna elettorale, si presentava come il "portavoce ufficioso di Trump" davanti ai funzionari degli Emirati Arabi che hanno organizzato il suo incontro con il "confidente di Putin", racconta il giornale americano.

Il Washington Post, citando funzionari degli Stati Uniti, ha detto che l'FBI sta valutando con attenzione l'incontro delle Seychelles come parte della più ampia indagine sull'intervento russo nel processo elettorale americano dello scorso anno. L'FBI ha rifiutato di commentare l'articolo.

Correlati:

Trump offre a Putin assistenza a seguito dell'attentato di San Pietroburgo
Germania, ex cancelliere Schröder paragona Putin e Trump in intervista su Spiegel
Portavoce del Cremlino rivela in cosa sono simili Putin e Trump
USA, il “New Yorker” dedica la copertina a Putin e Trump
Caso Flynn e rapporti con Russia, per Trump è caccia alle streghe
Cremlino d’accordo con Trump: campagna mediatica è “caccia alle streghe”
Tags:
Politica Internazionale, Presidenziali USA 2016, Casa Bianca, Washington Post, Blackwater, Cremlino, Erik Prince, Donald Trump, Vladimir Putin, Emirati Arabi, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik