20:57 18 Febbraio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-3°C
    Porta di Brandeburgo, Berlino

    Berlino spiega rifiuto di illuminare Porta di Brandeburgo con colori della bandiera russa

    © AP Photo/ John MacDougall/Pool
    Mondo
    URL abbreviato
    25438

    La rappresentante ufficiale del Senato di Berlino Claudia Sünder ha spiegato il rifiuto di illuminare la Porta di Brandeburgo con i colori della bandiera russa in segno di solidarietà con San Pietroburgo, scossa dall'attentato esplosivo nella metropolitana di ieri.

    In precedenza l'agenzia di stampa Dpa aveva riferito che le autorità di Berlino non avrebbero cambiato l'illuminazione del monumento, dal momento che la capitale tedesca non è gemellata con San Pietroburgo.

    "In primo luogo vi posso assicurare che la solidarietà e il dispiacere per gli attacchi terroristici non dipendono dal gemellaggio. Siamo solidali con i cittadini di San Pietroburgo. L'espressione di dolore e solidarietà in questo caso non dipende da relazioni politiche",

    — ha dichiarato la Sünder in una risposta scritta alla richiesta di spiegazioni dell'agenzia russa RIA Novosti.

    "Allo stesso tempo gli attacchi terroristici capitano sempre più spesso in tutto il mondo. Dobbiamo averci a che fare. Mi lasci dire che quello che conta non è l'illuminazione della Porta di Brandeburgo, ma l'unità," — ha aggiunto.

    Correlati:

    Trump offre a Putin assistenza a seguito dell'attentato di San Pietroburgo
    San Pietroburgo, sale a 14 numero delle vittime attentato, 12 feriti in pericolo di vita
    Ex funzionario CIA alla CNN: l'attacco di San Pietroburgo è una sfida per il Cremlino
    Putin informato dei risultati preliminari sull'attentato di San Pietroburgo
    Tags:
    Russofobia, Terrorismo, Società, Esplosione, Attentato, San Pietroburgo, Germania, Berlino, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik