17:14 22 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Sputnik

    "Pressioni esterne" e l'agenzia slovacca TASR stralcia l'accordo con Sputnik

    © Sputnik. Konstantin Chalabov
    Mondo
    URL abbreviato
    10926330

    A distanza di ventiquattro ore dall'annuncio della firma dell'accordo di collaborazione, l'agenzia d'informazione nazionale slovacca TASR ha pubblicato una notizia in cui viene annunciato l'inizio della procedura di risoluzione dell'intesa siglata ieri con l'agenzia di notizie e radio Sputnik.

    Il comunicato arriva subito dopo un'altra notizia, quella secondo cui il Comitato per la Cultura ed i mezzi d'informazione del parlamento slovacco ha convocato il direttore dell'agenzia TASR, Yaroslav Reznik, affinchè quest'ultimo illustrasse scopi e modi della collaborazione con Sputnik.

    Parallelamente i maggiori organi di stampa slovacchi e cechi hanno accusato la TASR di aver firmato un accordo "con gli agenti del Cremlino".

    L'ufficio stampa di Sputnik ha rilasciato il seguente commento ufficiale:

    "E' evidente come l'Unione Europea si stia sistematicamente privando della libera di parola e cerchi di imporre dei diktat sulle fonti d'informazione. La dirigenza della TASR una volta di più ha confermato che alla stampa in Slovacchia dall'esterno viene imposto di chi essere amico ed a chi fare la guerra"

    E' importante sottolineare che per tutto il periodo di sottoscrizione del contratto con Sputnik, la dirigenza della TASR non ha dubitato neanche un secondo dell'affidabilità e della professionalità di Sputnik, come confermano le parole del caporedattore della TASR Yaroslav Reznik, il quale durante le trattative con Sputnik ha dichiarato che "la TASR è sempre lieta di collaborare con mezzi d'informazione affidabili all'estero".

    Non è la prima volta che contro Sputnik vengono applicate delle misure discriminatorie in paesi dell'Unione Europea. Nel novembre del 2016 l'Europarlamento aveva approvato la risoluzione "Comunicazioni strategiche della UE come contrasto della propaganda di terze parti" varata esplicitamente al fine di limitare l'attività di mezzi di comunicazione come Sputnik.

    Non solo, nei paesi baltici viene attivamente ostacolata l'operato di Sputnik in diversi modi: nella primavera del 2016 il domino di Sputnik in Lettonia —.lv — era stato bloccato col pretesto che esso violasse la direttiva del Consiglio Europeo "sulle minacce all'integrità territoriale, alla sovranità ed all'indipendenza dell'Ucraina". In Estonia invece un mese fa è diventato di dominio pubblico la raccomandazione fatta dai servizi segreti del paese ai rappresentanti delle strutture statali del paese, che vietava a questi ultimi di parlare con gli inviati di Sputnik.

     


    Sputnik (sputniknews.com) — E' un'agenzia di stampa e radio con hub informativi multimediali in decine di Paesi. Sputnik comprende siti in più di 30 lingue, trasmissioni in analogico e digitale, applicazioni mobili e pagine su social network. I flussi di notizie di Sputnik escono ventiquattro ore al giorno in inglese, arabo, spagnolo e cinese. Sputnik comprende portali informativi in diverse lingue, trasmissioni radio analogiche e digitali, app mobili.

    Tags:
    Sputnik, Russia, Estonia, Slovacchia, Lettonia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik