02:28 20 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 10°C
    Bambini siriani ad Aleppo

    Eurodeputato: In Siria ho visto una situazione che i media europei non raccontano

    © REUTERS/ Ali Hashisho
    Mondo
    URL abbreviato
    61453421

    Deputati russi ed europei, tra cui il presiente della PACE Pedro Agramunt Font de Mora, si sono recati in visita in Siria. “La situazione lì è molto diversa da come la descrivono i media occidentali”, ha detto a Sputnik Česká republika l’eurodeputato Jaromir Kohlicek.

    Kohlicek ha spiegato che la delegazione europea si è recata in Siria per incontrare, insieme ad un delegazione della Duma di Stato russa, il presidente Bashar al-Assad e discutere le azioni future volte alla risoluzione pacifica del conflitto. Dopo l'incontro con Assad la delegazione ha visitato la città di Aleppo.

    "Non avevo mai visto una città tanto distrutta… Mi ha sorpreso il fatto che, malgrado la devatazione di certe zone della città, come i distretti orientali, le scuole fossero già state riaperte… Ci hanno detto che sono 36 le scuole tornate a funzionare in tutta Aleppo", ha raccontato Kohlicek.

    La delegazione europea ha potuto constatare l'impegno dei militari russi nel fornire assistenza umanitaria alla popolazione, oltre al supporto aereo all'esercito governativo.

    "Questo mi ha davvero stupito, perché in Europa nessuno ne parla… L'assistenza umanitari dell'esercito russo è perfettamente organizzata… l'esercito russo distribuisce ai bambini cibo e materiale scolastico… Da noi nessuno ne parla. I media europei dicono solo che la situazione umanitaria ad Aleppo è disperata", ha concuso Kohlicek.

    Correlati:

    Centro di riconciliazione smentisce la notizia sull'elicottero russo abbattuto in Siria
    Siria, Russia distribuisce 1,7 tonnellate di aiuti nelle ultime 24 ore
    Turchia allarmata da foto nei social network di soldati russi con i curdi in Siria
    Tags:
    assistenza umanitaria, delegazione, viaggio, Mass media, visita, Situazione in Siria, Aleppo, Unione Europea, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik