Widgets Magazine
04:35 23 Luglio 2019
Ulivo,fico, albicocco, mandorlo, pesco, agrumi, ciliegio, gelso e numerose piante ornamentali specie vegetali non potranno più essere esportate dalla Puglia in Francia

La Russia nei prossimi 100 anni farà a meno degli OGM

© Foto :
Mondo
URL abbreviato
590

Il divieto di produzione in Russia di prodotti con organismi geneticamente modificati, gli OGM, è adeguata, farà si che nei prossimi 50, 100 anni il paese sarà facilmente in grado di farne a meno.

Lo ha detto ai giornalisti l'ex-direttore dell'Istituto di citologia e genetica Vladimir Shumny. "Noi non abbiamo problemi a creare organismi geneticamente modificati. Ma c'è una legge che lo vieta. Possiamo vivere tranquillamente senza per i prossimi 50, 100 anni", ha detto lo scienziato. A sua volta il vice direttore del centro di ricerca federale Ivan Lihenko ha definito il divieto di produzione di OGM in Russia del tutto adeguato e corretto. "Crediamo che nel nostro paese il potenziale naturale, la quantità di risorse territoriali ed altro, ci permetta al 100% di produrre senza organismi geneticamente modificati. Siamo fedeli a questo principio", ha sottolineato.

Shumny ha sottolineato che, anche se in Russia non si fa uso di OGM, il paese acquista molto cibo all'estero, dove invece si usano e che gli organismi geneticamente modificati ma che non costituiscono pericolo per l'uomo. "Compriamo abbastanza cibo all'estero, come soia, mais, verdure. Molti sono degli OGM, cioè nel genoma vegetale viene incorporato in modo casuale un altro gene per correggere parametri non soddisfacenti. Ma la natura ha provveduto a questo senza tragedie. Noi comunque assumiamo sempre geni estranei, geni da microbi, da animali, dal pesce. A questo bisogna relazionarsi tranquillamente", ha detto lo scienziato.

Il direttore Nikolaj Kolchanov ha aggiunto che il problema degli OGM è in realtà non che siano organismi geneticamente modificati, ma che contengono farmaci chimici, che vengono pesantemente utilizzati per la coltivazione.

"Il problema delle piante geneticamente modificate è che qualsiasi cosa una pianta produca viene trattata dalle aziende occidentali con pesanti dosi di farmaci chimici. Vogliamo usare la chimica per la nostra coltivazione di piante agricole? Bisogna saper separare gli organismi geneticamente modificati delle piante dalla la tecnologia di coltivazione, che inquina l'ambiente", ha concluso. 

Correlati:

Turchia, ministro Agricoltura vuole svolta nei rapporti commerciali con la Russia
Agricoltura, Medvedev sicuro: in qualsiasi condizione la Russia sarà autosufficiente
Berlino invita ministro Agricoltura russo. Il politico è nella lista delle sanzioni UE
Tags:
Agricoltura, Cibo, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik