16:15 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Il presidente iracheno in un’intervista a Sputnik: per la vittoria finale ci vorrà del tempo.

Il governo iracheno punta a cancellare dal proprio territorio la presenza dell'Isis. Lo ha detto il presidente iracheno Fuad Masum in un'intervista a Sputnik.

"Per quanto riguarda la vittoria finale contro Isis e la sua eradicazione, ci vorrà del tempo, ma la sua presenza come forza militare 'a terra' credo finirà a breve" ha spiegato Masum che ha poi chiarito: per la vittoria "sull'organizzazione e sulle cellule che operano di tanto in tanto ci vorrà più tempo". "Abbiamo ricevuto e continuiamo a ricevere forme di assistenza da diversi Paesi — ha continuato —, ma ci sarà bisogno di tempo — dopo aver sconfitto Isis come forza militare — per la cooperazione e il coordinamento perché Isis non è non è solo una forza militare, ma anche un'ideologia terrorista che ricorre a varie forme di azioni".

Il presidente Masum ha poi rilevato che le vittime civili provocate dagli attacchi aerei della coalizione a guida Usa sulla parte occidentale di Mosul, due settimane fa, non erano intenzionali.

"C'è il coordinamento tra la coalizione degli Stati Uniti e le forze di sicurezza irachene, ma a volte ci sono episodi di cattivo funzionamento" ha detto Masum.    

Correlati:

Iraq, Trump conferma sostegno a governo in lotta all’Isis
Iraq, scoperta vasta fossa comune nei pressi di Mosul
Iraq, Russia: Crisi umanitaria a Mosul continua a peggiorare
Tags:
Terrorismo, Lotta al terrorismo, Coalizione USA anti ISIS, ISIS, Faud Masum, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook