01:37 17 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 14°C
    Singer Yulia Samoilova, Russia's Eurovision 2017 contestant, and her husband, Alexei Taran, at Sheremetyevo Airport

    Autorità ucraine stabiliscono condizioni per partecipazione della Russia a Eurovision

    © Sputnik. Alexey Filippov
    Mondo
    URL abbreviato
    201619035

    Le autorità ucraine hanno dichiarato di essere pronte a ricevere un concorrente russo a Eurovision 2017, a patto che la Russia si trovi un altro concorrente che non abbia problemi con la legge ucraina. Lo ha comunicato il vice premier dell’Ucraina Vyacheslav Kirilenko sulla “Ukrainskogo radio” col suo servizio stampa.

    Siamo indubbiamente pronti ad accettare tutte e 43 le nazioni partecipanti a Eurovision e vale lo stesso per la Russia. La Russia potrebbe trovare una via di uscita da sola per questa situazione scegliendo un concorrente che non abbia problemi con la legge ucraina. In questo caso il problema si risolverebbe velocemente" ha detto Kirilenko.

    La stessa situazione riguardo il concorso è stata definita da parte di Kirilenko come una provocazione della Russia.

    "Riteniamo che la provocazione con Eurovision da parte della Russia non è che un solo un piccolo anello nella grande catena di provocazioni e azioni che mirano a una escalation della situazione in Ucraina" ha detto il politico ucraino.

    La Samoylova avrebbe dovuto rappresentare la Russia al concorso Eurovision 2017 con la canzone "Flame is Burning" ma le è stato negato l'ingresso in Ucraina a causa della sua esibizione in Crimea.

    Correlati:

    Spopola su YouTube video canzone per Eurovision della russa Samoilova esclusa da Kiev
    Organizzatori “Eurovision” propongono di trasmettere l'esibizione di Yulia Samoylova
    Eurovision 2017, In Russia continuano le manifestazioni a sostegno di Julia Samoilova
    Eurovision 2017, cantante russa criticata da Kiev. Lei: ridicolo
    Tags:
    Politica, Media, Concorso, concorso, Eurovisione, Governo Ucraina, Julia Samoilova, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik