11:10 15 Novembre 2019
Iraqi Special Operations Forces (ISOF) carry weapons during clashes with Islamic State militants in frontline near university of Mosul, Iraq, January 13, 2017.

Londra non appoggia iniziativa russa per indagine delle Nazioni Unite su armi chimiche

© REUTERS / Ahmed Saad
Mondo
URL abbreviato
12017
Seguici su

La Gran Bretagna non supporta l'iniziativa di Russia e Cina per indagare l'uso di armi chimiche in Iraq. Lo ha annunciato il rappresentante permanente del Regno Unito presso le Nazioni Unite Matthew Rycroft.

Il progetto di risoluzione russo è stato presentato al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite venerdì. Il motivo è l'uso di armi chimiche da parte dei terroristi a Mosul.

Rycroft, ha detto che tutti i membri del Consiglio di sicurezza sono preoccupati per l'uso di armi chimiche e attendono i risultati delle indagini da parte del governo iracheno.

Tuttavia, parlando del progetto proposto, ha detto, "c'è una grande differenza tra la situazione in Iraq e la Siria." "Non ci sono accusa a carico del governo iracheno di aver usato armi chimiche contro il proprio popolo. In Siria, la commissione è stata istituita proprio perché non c'era altro modo per confermare la responsabilità per la mancanza di cooperazione da parte del regime. Ecco perché il governo britannico è contro tale espansione delle indagini" ha detto il diplomatico britannico.

La delegazione cinese ha elaborato la proposta assieme alla Russia. Mosca e Pechino hanno proposto la stessa iniziativa nel 2016, ma poi il progetto di risoluzione non è stato sostenuto dai membri occidentali del Consiglio di Sicurezza. Oggi, tale proposta, secondo il rappresentante permanente presso le Nazioni Unite della Russia Vladimir Safronikov, è di nuovo attuale, perché la situazione dell'uso di armi chimiche da parte dei terroristi in Medio Oriente è peggiorata.

La Russia ritiene necessario estendere in Iraq lo stesso meccanismo congiunto per le indagini dell'uso di armi chimiche in Siria. Alla fine del 2016, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha esteso la durata del meccanismo, che consente di estendere la propria attività ad altri paesi.

Correlati:

Siria invita Nazioni Unite a fermare raid aerei della coalizione contro dighe sull'Eufrate
Onu, Russia: versati 78 mln a bilancio ordinario Nazioni Unite
Politico: USA potrebbero uscire dal Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani
Tags:
Guerra, Armi chimiche, Indagine sulle armi chimiche in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, ONU, Vladimir Safronkov, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik