15:16 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
853
Seguici su

La Turchia prenderà parte alle operazioni per la liberazione della città siriana di Raqqa a patto che non partecipino i curdi. Lo ha dichiarato il vicepremier turco Numan Kurtulmush.

"Raqqa appartiene ai suoi abitanti. Se l'operazione sarà realizzata con il sostegno della coalizione internazionale e con la partecipazione dell'opposizione moderata, la Turchia vi prenderà parte. Ma se alla liberazione di Raqqa parteciperà il PYD (il partito curdo siriano, che Ankara considera un'organizzazione terroristica, ndr), allora la Turchia non prenderà parte all'operazione", ha detto Kurtulmush all'agenzia Anadolu

Il vicepremier turco ha sottolineato che lo scopo dell'operazione nel nord della Siria è sicurezza dei confini della Turchia.

Correlati:

Russia, Cremlino: mercato grano è globale, non finisce con la Turchia
Turchia, confermate restrizioni a prodotti agricoli da Russia
Siria, per Pentagono “indeterminato” il ruolo della Turchia nella liberazione di Raqqa
Tags:
Terrorismo, Rifiuto, curdi, Partecipazione, liberazione, Operazioni militari, Situazione in Siria, Raqqa, Turchia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook